gennaio 19, 2011 | In: Cultura e Arte

L’ “Elogio del Dubbio” comincia ad Aprile a Punta della Dogana a Venezia

Punta della Dogana - Venezia
Punta della Dogana
Elogio del dubbio, questo l’interessante titolo della mostra che sarà ospitata alla Punta della Dogana dal prossimo 10 aprile. Raccoglierà opere storiche e nuove produzioni, che indagano la sfera del turbamento, la messa in discussione delle certezze in tema di identità e il rapporto tra la dimensione intima e personale e quella dell’opera d’arte. La mostra che affronta tematiche più che mai attuali, sarà curata da Caroline Bourgeois e presenterà una sessantina di opere di venti artisti internazionali, molte delle quali mai esposte nelle precedenti mostre della Collezione Francois Pinault a Venezia. Martin Bethenod, direttore di Palazzo Grassi e Punta della Dogana ha commentando l’idea alla base di questa mostra, soffermandosi sulle modalità dell’allestimento, che ha previsto un notevole coinvolgimento degli artisti e dei loro staff, perché l’arte contemporanea sia sempre più viva e diventi occasione di dialogo e confronto. Dialogo tra artisti, opere, allestimenti e spazi espositivi. Tra gli artisti che parteciperanno con i loro lavori a questa nuova avventura ci saranno Adel Abdessemed, Marcel Broodthaers, Maurizio Cattelan, Dan Flavin, Subodh Gupta, David Hammons, Roni Horn, Thomas Houseago, Donald Judd, Edward Kienholz, Jeff Koons, Paul McCarthy, Bruce Nauman, Sigmar Polke, Thomas Shutte, Elaine Sturtevant, Chen Zen, Julie Mehretu e Tatiana Trouvè. Al termine dell’allestimento, verranno anche realizzate delle opere appositamente per la sede di Punta della Dogana.

Maila Nuccilli

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x