giugno 17, 2011 | In: Italiani nel mondo, Politica

I° Congresso MAIE Perù.Gino Amoretti:Inizia una nuova stagione per la collettività italoperuviana”

“Con la costituzione formale del MAIE in Perù credo che inizierà una nuova stagione per tutti gli italiani in questo Paese” così ha commentato Gino Amoretti organizzatore del Primo Congresso Nazionale MAIE Perù (sabato 18 giugno, Lima).

Coordinatore Nazionale MAIE, giornalista e direttore del Messaggero Italo-Peruviano, Amoretti  ha annunciato che all’evento parteciperà il presidente del MAIE, on. Ricardo Merlo ed il Coordinatore MAIE per l’Area Andina, Dott. Michele Buscemi (Presidente Comites CARACAS ).
Al congresso MAIE Perù, che si terrà presso il Circolo Sportivo Italiano, il più rappresentativo club della comunità italo-peruviana, parteciperanno inoltre importanti dirigenti di tutto l’associazionismo che opera nel Paese.
Durante la manifestazione verranno assegnati i premi MAIE a  personalità  e associazioni che si sono particolarmente distinti per l’impegno a favore della collettività italiana.
L’agenda del presidente del MAIE prevede, a margine del congresso, alcuni importanti incontri con rappresentanti delle istituzioni peruviane, tra i quali l’Ambasciatore di Italia in Perù, Dott. Guglielmo Ardizzone, il Deputato peruviano  e presidente della Commissione di amicizia Italia-Perù, on. Renzo Reggiardo di origine italiana, il giudice del Tribunale Costituzionale del Perù Fernando Calle, il sindaco di Nanay, Felice Cosentino (primo sindaco italiano di una provincia peruviana); poi ci sarà una conferenza stampa e un incontro, presso la Casa Lucana, con i giovani italo-peruviani che hanno manifestato interesse a partecipare al progetto del Movimento Associativo in Perù. Chiuderà la manifestazione  una cena italiana con la collettività.
Hanno assicurato la loro partecipazione al I° Congresso MAIE Perù, tra gli altri: il Consigliere Cgie Giacomo Canepa, il Presidente del Comites Giovanni Defendi,  la Sig.ra Monica Camaiora, presidente dell’Associazione Femminile Italica Gens (nota anche come “l’ associazione delle donne che lavorano in silenzio” che da più di 80 anni assiste i più bisognosi) e la Società Italiana di Beneficenza e Assistenza – una delle istituzioni più antiche della comunità italiana in Perù, il prossimo anno compirà 150 anni, promotrice della fondazione dell’Ospedale Italiano del Perù e della Clinica Italiana – e  il Presidente del Comites Caracas Michele Buscemi (MAIE Venezuela).

 

Antonella Rega per Hgpress

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x