giugno 22, 2011 | In: Cultura e Arte

The Ides of March scritto e diretto da George Clooney è il film di apertura della 68° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

The ides of march

Venezia- 22 giugno 2011 – The Ides of March, l’atteso film scritto e diretto da George Clooney, è il film di apertura – in Concorso – della  68° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.  La 68° Mostra si terrà al Lido dal 31 agosto al 10 settembre 2011, diretta da Marco Mueller e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. The Ides of March sarà presentato in prima mondiale la sera del 31 agosto in Sala Grande (Palazzo del Cinema), a seguire la cerimonia di apertura. Il film, tratto dal lavoro teatrale di Beau Willimon Farragut North, scritto da George Clooney, Grant Heslov e Beau Willimon, il film è ambientato nel mondo politico statunitense in un prossimo futuro, durante le primarie in Ohio per la presidenza del Partito Democratico. Racconta la vicenda di un giovane e idealista guru della comunicazione (Ryan Gosling) che lavora per un candidato alla presidenza, il governatore Mike Morris (George Clooney), e che si trova suo malgrado pericolosamente coinvolto negli inganni e nella corruzione che lo circondano.Accanto a Ryan Gosling e George Clooney, The Ides of March è interpretato anche da Philip Seymour Hoffman, Paul Giamatti, Marisa Tomei, Jeffrey Wright, Max Minghella ed Evan Rachel Wood. La direzione della fotografia è di Phedon Papamichael, il montaggio di Stephen Mirrione, la scenografia di Sharon Seymour, i costumi di Louise Frogley. The Ides of March sarà distribuito in Italia da Rai Cinema / 01 Distribution. The Ides of March è la quarta regia cinematografica di George Clooney, passato da acclamato attore televisivo a essere una delle principali star del cinema contemporaneo, (Premio Oscar 2006 per Syriana) e diventato un importante regista, sceneggiatore e produttore. Clooney ha debuttato dietro la macchina da presa nel 2002 con Confessioni di una mente pericolosa (Confessions of a Dangerous Mind), con il quale ha vinto lo Special Achievement in Film del National Board of Review. Il suo secondo film da regista Goodnight, and Good Luck. (2005) è stato presentato con successo in Concorso alla 62. Mostra di Venezia, dove si è aggiudicato l’Osella per la migliore sceneggiatura (a Clooney e Grant Heslov) e la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile a David Strathairn. Il film ha poi ottenuto 6 nomination agli Oscar (tra cui quelle per il miglior film, regia e sceneggiatura) e 5 nomination ai Golden Globe. E’ tornato dietro la macchina da presa nel 2008 con la commedia In amore niente regole (Leatherheads), che lo ha visto anche protagonista al fianco di Reneé Zellweger.

Maila Nuccilli

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x