luglio 25, 2011 | In: Cultura e Arte

Il Premio Persol 3-D 2011 a Zapruder Filmmakersgroup

- Venezia, 25 luglio 2011 – Il Premio Persol 3-D della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica – il primo premio internazionale nel suo genere giunto alla terza edizione – è stato attribuito quest’anno a Zapruder Filmmakersgroup (David Zamagni, Nadia Ranocchi, Monaldo Moretti), che da anni esplora le possibilità del cinema stereoscopico per la produzione di film e installazioni che recuperano le tecniche del cinema 3-D, contaminando arti visive, performative e cinematografiche. La pionieristica riscoperta e applicazione delle tecniche stereoscopiche, unita a una ricerca coerente e radicale, rendono l’uso del 3D in Zapruder scelta linguistica necessaria mai accessoria, fino a incidere sulla dimensione temporale dell’immagine. L’approccio indipendente e artigianale di Zapruder, combinato con la ricerca e l’uso creativo del 3-D, danno luogo a progetti di cinema espanso in cui lo spettatore è invitato ad immergersi in perturbanti abissi tattili, visivi e sonori. Il Premio Persol 3-D 2011 sarà consegnato al Lido durante la 68° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (31 agosto – 10 settembre 2011) diretta da Marco Mueller e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. Istituito nel 2009 alla 66. Mostra e giunto alla terza edizione, il Premio Persol 3-D ha premiato nell’edizione inaugurale The Hole 3D di Joe Dante, e nel 2010 Avatar, scritto e diretto da James Cameron, e Dragon Trainer (How To Train Your Dragon), diretto da Chris Sanders e Dean DeBlois. Il Premio Persol 3-D intende celebrare la nuova frontiera del linguaggio cinematografico, che sta attirando un sempre rinnovato interesse creativo di cineasti e produzioni, suscitando un amplissimo gradimento da parte del pubblico. Il 3-D stereoscopico di ultima generazione rappresenta una modalità di visione che sta riportando la sala cinematografica al centro dell’attenzione, e che ha fatto parlare di una svolta decisiva nella storia del cinema, una “terza rivoluzione cinematografica” (dopo il suono e il colore). Anche nel 2011 la stereoscopia ha registrato una forte accelerazione nella ricerca e nella produzione di dispositivi in 3-D. In questo momento i più importanti autori e Studios si stanno infatti confrontando con il 3-D stereoscopico, adattandolo sia all’animazione, sia al live-action, e sono sempre di più i titoli pensati e prodotti per il 3-D stereoscopico di ultima generazione. Persol è per il settimo anno sponsor della Mostra.

Maila Nuccilli

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x