settembre 13, 2011 | In: Scienze e tecnologia

Venetonight 2011 a Padova. Le mille e “una” notte della ricerca

Venezia – 13 settembre 2011 – Non basta una sola notte per capire cosa significa far ricerca a Padova. Tuttavia grazie all’iniziativa Venetonight 2011, la Notte Europea dei Ricercatori, la città di Padova con al centro la sua Università spiegherà a tutti l’importanza e il ruolo di coloro che stanno dentro un laboratorio o davanti a un computer per “produrre scienza”. Se si scorre il programma di Venetonight 2011 a Padova ci si accorgerà subito che la notte del 23 settembre 2011 in realtà è composta da tante notti, di mille percorsi, di decine di iniziative e suggerimenti culturali.Un modo nuovo e diverso di far vedere a occhi curiosi (si pensi ai laboratori per bambini), sentire a orecchie interessate (concerti jazz, performance teatrali, sperimentazioni musicali e spettacoli di danza), o per stimolare palati e olfatti da intenditori (spiegazione dell’aroma del vino o della produzione della grappa), e per accompagnare, chi lo desideri o chi non è mai stato, nei posti culto della scienza padovana (Orto Botanico, Teatro Anatomico, Specola e Musei universitari).Una notte per far capire soprattutto “quanta” ricerca accademica fa parte ogni giorno della nostra vita.E i protagonisti di questa notte o “mille e una notte” sono proprio loro: i ricercatori, armati di inventiva dedizione e passione, che ci accompagneranno brillantemente lungo una notte di scienza che è cominciata più di 780 anni fa, nel 1222, quando scolari e professori provenienti da Bologna decisero di “illuminare” il buio dell’ignoranza e della superstizione. Tra gli eventi in programma si segnalano la presentazione al pubblico dei Progetti strategici di ricerca che l’Università di Padova ha finanziato a partire dal 2009 nella convinzione che l’investimento in ricerca non è un lusso ma un elemento “strategico” per il futuro civile, sociale ed economico del Paese, i 26 mini-laboratori, le 20 mini-conferenze, gli spazi dedicati ai bambini della scuola primaria per spiegare loro i concetti di base di varie discipline attraverso storie ed esperimenti curiosi, spettacoli teatrali in lingua, performance di danza, concerti jazz, reading musicali, tavole rotonde, visite guidate e caccia al tesoro High-tech.La Notte Europea dei Ricercatori è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea che dal 2005 fa incontrare i ricercatori con il grande pubblico in differenti città europee in una stessa data di fine estate: il quarto venerdì di settembre. Venetonight coinvolge quest’anno, nella nostra regione,  le Università di Venezia, Ca’ Foscari e IUAV, di Verona e di Padova.

Programma: http://www.venight.it/it/padova_9.htm

 

Maila Nuccilli

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x