settembre 23, 2011 | In: Scienze e tecnologia

Il neutrino potrebbe essere più veloce della luce?

Ginevra, 23 set 2011 - Ancora sorprese dalla complessa ricerca sui neutrini condotta dal gruppo OPERA che fa capo al CERN di Ginevra. Dopo una lunga serie di osservazioni e complesse misurazioni sui tempi di percorrenza tra il Cern e i laboratori del Gran Sasso sembrerebbe che i neutrini rilevati abbiano coperto la distanza di 730 km in tempi compatibili con velocità superiori di 60 nanosecondi a quella della luce.
Se l’osservazione si rivelasse corretta potrebbe significare un vero e proprio sconvolgimento nella fisica contemporanea che considera la velocità della luce come la maggiore esistente nell’universo.
Scoprire che questo potrebbe non essere sempre vero, significherebbe avere, forse, una differente o nuova costante fondamentale dell’universo. Significherebbe riscrivere molti capitoli di fisica.
Ma ancora il risultato deve essere presentato alla comunità scientifica mondiale e deve anche essere ampiamente ri-dimostrato e confrontato prima di una accettazione generale.
La famosa equazione E=mc² intuita e definita da Einstein, potrebbe forse dover essere scritta di nuovo con differente formulazione.

Guido Rosei

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x