settembre 26, 2011 | In: Italiani nel mondo, Politica

Noti rappresentanti della collettività italiana al IV° Congresso MAIE

Buenos Aires, settembre 2011:- Anche Franco Fiumara, Graziela Laino, Mario Borghese ed  Hèctor Dàttoli al Congresso Nazionale MAIE Argentina

Molte sono state le presenze e numerosi gli interventi che hanno vivacizzato il IV° Congresso MAIE tenutosi a Buenos Aires sabato scorso. Dopo le relazioni del Presidente Merlo, della sen. Giai e del Sen. D’Alia e un’interessante presentazione sulle nuove tecnologie applicate alla politica, curata dal Dott. Daniel Ramundo, Responsabile della campagna elettorale MAIE del 2008, hanno preso la parola a turno tutti i delegati presenti.

Si è parlato della proposta di riforma della legge sui Comites e ognuno ha portato il suo contributo di idee, che l’On. Merlo sintetizzerà sotto forma di emendamenti al testo allo studio della Commissione.Il Coordinatore dei Giovani MAIE Argentina e responsabile MAIE della Circoscrizione consolare di Còrdoba, Mario Borghese, ha lamentato che l’importanza di istituzioni come Comites e CGIE sfugge ancora ad una grande parte dei cittadini italiani residenti all’estero – in particolare giovani – e ha proposto di far allegare alla comunicazione dell’avvenuto riconoscimento della cittadinanza italiana una lettera che spieghi al nuovo cittadino quali siano le istituzioni cui può ricorrere, oltre al Consolato – i Comites ed il CGIE- spiegandone funzioni e potenzialità. Al termine del suo intervento, così sottolineando il clima di positiva collaborazione all’interno del Movimento Associativo ha detto “Mi sento veramente molto soddisfatto di fare parte del MAIE e continuerò a lavorare coi giovani e con gli italiani di tutta la Circoscrizione Consolare di Còrdoba. ” Presente al tavolo dei dirigenti MAIE anche la Presidente del Comites di Buenos Aires e Consultora della Regione Calabria, Graciela Laino.

Molto apprezzato il suo intervento sulla questione femminile, tema caro anche alla sen. Giai che da sempre lotta per la parità di diritti delle donne nelle istituzioni e nella società. La Laino ha illustrato le difficoltà che a volte ha incontrato nel lavorare in istituzioni, come il Comites, governate principalmente da uomini, e ha poi concluso emotivamente il suo intervento dichiarando che “Il MAIE è stato sempre nel mio cuore”, confermando la sua piena partecipazione al progetto politico del Presidente Merlo.Anche il magistrato Franco Fiumara, con lunga militanza nel mondo dell’ Associazionismo (attualmente vicepresidente della Federazione delle Associazioni Calabresi in Argentina) ed Hèctor Dattoli (Viceconsole Italiano di Tres de Febrero) erano presenti e hanno fatto i lorointerventi nel corso del Congresso MAIE. Parole di adesione al progetto politico del MAIE ed all’alleanza MAIE-UDC sono state ribadite in tutti gli interventi dei delegati presenti.

Antonella Rega per Hgpress


I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x