ottobre 10, 2011 | In: Italiani nel mondo, Politica

Vertice Casini – Merlo su Circoscrizione Estero

ROMA, 10 ottobre 2011 – A poche ore dall’Assemblea generale del CGIE, si è tenuto a Montecitorio un vertice  tra il presidente Pierferdinando Casini (UDC) e Ricardo Merlo (MAIE).I due politici si sono incontrati per parlare degli sviluppi della costruzione dell’alleanza MAIE-UDC nella Circoscrizione estero, con particolare riguardo all’ Africa, al Nord America e all’Australia.
Ricardo Merlo ha illustrato al Presidente Casini tutte le potenzialità di quelle ripartizioni e gli ha ribadito  la necessità di continuare a lavorare congiuntamente per ribaltare l’opinione  - condivisa anche da una parte della maggioranza –  secondo cui gli italiani all’estero rappresenterebbero un costo per il Paese.
“In realtà essi sono molto più che un’opportunità per l’Italia – ha detto Merlo – essi potrebbero rappresentare il volano per la ripresa dell’economia.
Molti connazionali residenti all’estero che ho incontrato nelle mie missioni nelle varie ripartizioni – ha dichiarato Merlo – mi hanno manifestato la loro seria preoccupazione per le vicende economiche e politiche di questi giorni e mi stanno chiedendo come possono concretamente dare una mano al Paese.
Io credo che la ripresa del dialogo tra l’Italia e le nostre comunità all’estero, e una rinnovata attenzione alle potenzialità che essere rappresentano, in campo imprenditoriale, industriale ed economico, potrebbe non solo migliorare  l’immagine generale del paese, ma avviare un positivo processo di ripresa.
L’Italia è oggi troppo ripiegata su se stessa: deve ritrovare progettualità  per la crescita a medio e lungo periodo percorrendo strade nuove.
L’alleanza   MAIE -UDC  sta lavorando in questo senso – ha continuato il presidente del MAIE –  cercando ovunque nuove energie, nuova linfa per rilanciare l’Italia nel mondo. E su questo Casini mi ha pienamente appoggiato – ha aggiunto Merlo. Ci siamo lasciati con la promessa di una verifica del lavoro MAIE-UDC nella Circoscrizione Estero entro la fine dell’anno.”

All’incontro era presente anche Francesco Pascalis (coordinatore MAIE – UDC Oceania)  il quale ha dichiarato di aver visto il presidente Casini molto sensibile alla questione della rappresentanza degli italiani all’estero.
Dal canto suo Pierferdinando Casini ha confermato: “Seguo con attenzione le vicende degli italiani all’estero perchè comprendo l’importanza  e le potenzialità  che essi rappresentano -  aggiungendo che riceverà nei prossimi giorni una delegazione del CGIE,  in questi giorni riunito alla Farnesina per
l ‘Assemblea plenaria.

 

Antonella Rega

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x