novembre 10, 2011 | In: Italiani nel mondo, Politica

Convegno (MAIE BsAs)” Lavoriamo insieme per il futuro dell’Associazionismo”

Roma, 10 Novembre 2011:- Dario Signorini:”Un dibattito aperto a tutti” . Sabato 12 Novembre si terrà a Buenos Ares un incontro-dibattito dal titolo “Lavorare insieme per il futuro dell’Associazionismo”, promosso dal MAIE  e organizzato dal Coordinamento MAIE Buenos Aires. L’incontro a cui hanno dato adesione  esponenti dei più vari settori della collettività  italiana e numerosi dirigenti dell’associazionismo della giurisdizione consolare di Buenos Aires,  mostrerà i punti di forza dell’amministrazione di alcune istituzioni italiane che hanno realizzato in autonomia il proprio sviluppo, rappresentando esse stesse un modello da seguire, e darà così l’opportunità ai dirigenti in difficoltà, che hanno deciso di partecipare al dibattito, di confrontarsi con quelle realtà di successo, valutare nuove soluzioni,  trovare supporto professionale e assistenza per m! igliorare e continuare a sviluppare a pieno il potenziale della istituzione cui fanno riferimento.
L’incontro, promosso dal Movimento Associativo Italiani all’Estero sarà ospitato dalla centenaria
Associazione Nazionale Italiana ( via Alsina – Buenos Aires) dalle 14, e si concluderà in serata con
un vino d’onore.
Dario Signorini, coordinatore del MAIE di Buenos Aires ha dichiarato: “Dal momento che si tratterà
più di un dibattito tra istituzioni e dirigenti che si scambiano informazioni e propongono soluzioni e
alternative per le problematiche che li accomunano, l’invito è stato concepito come aperto e rivolto
a tutti coloro che intendono affrontare seriamente la questione del futuro dell’ Associazionismo: un
patrimonio  tutto italiano. Il MAIE  supporta questa iniziativa ma – ha sottolineato con forza
Signorini -  non è nelle intenzioni  del MAIE! sostituirsi all’Associazionismo, bensì sostenerlo e
promuoverlo in ogni sede e con ogni mezzo.”
All’incontro – dibattito ha dato conferma della sua presenza anche il presidente del MAIE, Ricardo
Merlo.

 

Antonella Rega

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x