gennaio 10, 2012 | In: Cultura e Arte

PITTI UOMO EDIZIONE 2012 AL VIA A FIRENZE

Le parole del futuro, e il graphic design. Il complesso leitmotiv della 81° edizione di Pitti Immagine Uomo prevede la traduzione del futuro in segno grafico. L’organizzazione della più importante fiera di moda internazionale ha chiesto a 14 designer di talento di scegliere una parola che rappresenta il futuro, traducendola poi in elaborazioni visive che saranno esposte nel piazzale della Fortezza da Basso di Firenze, che ospita la manifestazione. A partire da oggi, 10 gennaio, e fino al 13, i marchi di moda uomo più o meno conosciuti esporranno le novità che riguardano l’autunno inverno 2012 – 2013, attirando stampa e buyer, addetti ai lavori e appassionati di moda non solo maschile. Un ampio spazio è infatti dedicato alle precollezioni della moda donna, con marchi di ricerca e brand dal look più classico, raccolti negli spazi della Dogana, adiacenti la Fortezza. Il guest designer di quest’anno sarà Valentino, con i suoi due nuovi direttori creativi Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli, che faranno sfilare la linea uomo AI 2012/13 nella splendida cornice di Palazzo Corsini. Si tratta della prima volta in assoluto al Pitti per la maison italiana, segno dell’importanza di ridare massima visibilità al meglio che il made in Italy ha potuto produrre. Accanto alle storiche glorie, i nuovi talenti italiani di Andrea Pompilio, che sfilerà il 12 gennaio nello spazio Alcatraz presso la Stazione Leopolda, e Emiliano Rinaldi (foto in basso), entrambi vincitori del premio Who’s on next alla scorsa edizione di Pitti Immagine, che presenterà una sfilata-performance nel club Yab. Le iniziative extra-cartellone prevedono anche la seconda edizione di Vestirsi da Uomo, mostra di ricerca sull’eleganza maschile, che ospiterà i brand della nuova eleganza formale, tra cui Tonello, Lardini, Folk, Borsalino, Cruciani, e la linea Black Fleece di Brooks Brothers. A riprova del respiro internazionale della moda mercato di Firenze, la Fortezza ospiterà quest’anno, negli spazi del Lyceum, i giovani designer giapponesi che sfilano alla Tokyo Fashion Week, permettendo a un pubblico più ampio di conoscere a fondo la ricerca nipponica dei materiali e delle forme.

Per saperne di più: www.pittimmagine.com

A cura di Maila Nuccilli

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x