febbraio 1, 2012 | In: Italiani nel mondo, Politica

Incontro a Palazzo Chigi tra il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e i parlamentari eletti all’estero

Importante riunione a Palazzo Chigi con il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e alcuni parlamentari eletti all’estero dei principali schieramenti politici; Merlo (MAIE):”Recuperare i fondi per l’assistenza, la lingua e la cultura e per Rai internazionale”

Roma, 1 Febbraio 2012: -Si è tenuto ieri sera, a Palazzo Chigi, un importante incontro tra il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Antonio Catricalà, e alcuni parlamentari eletti all’estero per parlare delle principali questioni che riguardano gli italiani nel mondo e per individuare le priorità politiche di queste comunità.

Tra i parlamentari presenti, dei tre principali schieramenti politici, c’erano per il MAIE -UDC  l’on. Ricardo Merlo (in rappresentanza anche della sen. Mirella Giai, assente per motivi personali)  per il PD il responsabile degli italiani del Mondo  Eugenio Marino e gli onn.li Garavini, Farina, Porta, Randazzo, Narducci per il PDL gli onn.li Berardi e Giordano. Nel corso dell’incontro si sono affrontati tutti gli argomenti di maggior rilevanza per gli italiani all’estero
“cercando di recuperare il terreno perso in questi ultimi 4 anni” ha sottolineato l’on. Ricardo Merlo, che ha aggiunto:“Dobbiamo recuperare i tagli che hanno raggiunto il 74% dei fondi disponibili, partendo innanzitutto dal ridare sostegno alla diffusione della lingua e della cultura italiana e all’assistenza, soprattutto in America Latina. Abbiamo affrontato il tema del rinnovamento di  Rai internazionale, che si può cambiare ma non deve essere distrutta; e, infine, delle elezioni dei Comites, che non possono più essere rimandate e che senz’altro si devono svolgere prima del mese di Agosto.”
L’on. Ricardo Merlo, insieme agli altri colleghi, ha evidenziato la necessità di attuare misure per evitare il verificarsi di irregolarità nelle prossime elezioni politiche, avanzando 4 proposte, concordate col il presidente Casini, che sono state sottoposte all’attenzione del sottosegretario Catricalà (colui che oggi ricopre con il premier  Monti  il ruolo che fu di Letta per Berlusconi):
1) l’Istituzione di un Comitato di controllo, costituito dai rappresentanti di lista di tutti i partiti che avranno accesso alle operazioni di voto in tutte le circoscrizioni consolari.
2) la stampa delle schede elettorali in Italia.
3) lo spoglio delle schede in diversi luoghi per ciascuna ripartizione, per evitare la confusione che si è registrata nelle ultime elezioni,
4)il possibile utilizzo del metodo di inserire la fotocopia del documento di identità dell’elettpore nel plico contenente la busta con le schede votate.
Ricardo Merlo si è detto fiducioso che qualcosa sta cambiando dopo 4 anni di immobilità e di tagli nel settore degli italiani all’estero e ha confermato che:” Noi del MAIE continueremo a batterci per difendere i nostri diritti.”

 

Antonella Rega

 

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x