febbraio 12, 2012 | In: Cultura e Arte

I will always love you. Ciao Whitney

Venezia, 12 feb 2012 - Whitney Houston non c’è più. E’ morta a soli 48 anni il giorno dei Grammy, una delle tante statuette che ha stravinto nella sua carriera di cantante. 170 milioni di dischi in tutto in mondo, solo negli USA ne ha venduti 55 milioni. Eppure non la ricordiamo solo per questo, la mente ritorna ad esempio alla sua immagine nel film “The Bodyguard”, dove “usciva dallo schermo” per andare a colpire, con la sua voce pura e l’intonazione cristallina, in mezzo al petto. Vent’anni di grande musica, lei che, con Aretha Franklin e Dionne Warwick alle sue spalle in famiglia, aveva iniziato a cantare in una chiesa. Poi backing vocals per gente come Jermaine Jackson e Chaka Khan, poi modella e poi ancora sul palco “scoperta” dal guru musicale e suo mentore, Clive Davis.

E’ stata la cantante pop-soul in grado di far migrare le radici più “nere” e intime del suo passato verso il grandissimo pubblico. C’era il gospel dentro di lei ma senza quel manierismo e quegli ornamenti e quella tristezza di fondo. La voce, l’aspetto comunicava forza e intensità e l’interpretazione era naturalmente sexy. In ogni sospiro e acuto trasmetteva il fuoco che aveva dentro.
Come per molti artisti ci si può fermare alle suggestioni dell’aspetto esteriore. “Se vedi qualcuno, vedi solo l’immagine esterna” raccontava nell’umiliazione del dover fare una comparsata in un talk show, nei suoi ultimi anni meno lucenti. “Ma quell’immagine non è tutto, non è il tutto. Non sono sempre in un abito con i lustrini. Non sono l’angelo di nessuno. Il più grande diavolo piuttosto, sono sia la mia migliore amica sia il mio peggior nemico”.
E’ morta giovane, portata via da se stessa, da qualche eccesso di troppo. Ma per quanto ci riguarda, We will always love you Whitney.

Guido Rosei

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x