marzo 2, 2012 | In: Cultura e Arte, Italiani nel mondo, Politica

Grande successo di pubblico alla presentazione del libro di César Puliafito

Con il patrocinio del Senato della Repubblica e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca presentato ieri all’IILA il libro: “La legione italiana, Bahia Blanca 1856. Il fronte dimenticato del Risorgimento.”
Ricardo Merlo: “
Proteggere la nostra cultura e la nostra identità di italiani è la missione del MAIE”

 

Roma, 2 Marzo:- In una affollatissima Sala Conferenze dell’IILA, è stato presentato  ieri sera, 1° Marzo, il libro dello scrittore italo patagònico César Puliafito: “La legione italiana, Bahia Blanca 1856. Il fronte dimenticato del Risorgimento.”
I numerosi ospiti illustri e autorevoli che hanno aderito all’invito e una grande partecipazione  di un pubblico composto in gran parte da giovani studenti universitari, hanno decretato il successo di questa iniziativa  ideata e organizzata dal MAIE, in collaborazione con l’Istituto Italo Latino Americano (IILA) e l’Ambasciata Argentina a Roma.
La manifestazione voluta e pensata come l’omaggio del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ha anche ricevuto il prestigioso patrocinio del Senato della Repubblica. La serata si è aperta solennemente con la corale intonazione dell’inno di Mameli ed è proseguita con gli interventi dell’Ambasciatore Giorgio Malfatti di Monte Tretto (Segr. Gen. IILA) e  del Ministro Carlos Cherniak, in rappresentanza dell’Ambasciatore argentino, Torcuato Di Tella.La sen. Mirella Giai, Coordinatrice MAIE dell’America Latina, che non ha potuto essere tra i relatori per motivi personali, ha fatto giungere un suo messaggio, in cui ha voluto sottolineare il lavoro del MAIE per promuovere la cultura italiana e premiare i talenti della nostra collettività italiana residente all’estero. Nel messaggio si legge: “La cultura è il cardine sul quale fondare la crescita e lo sviluppo di una comunità, e su di essa vanno concentrati gli sforzi e gli investimenti”. Nel corso della serata, si sono susseguiti gli interventi del segretario Generale del CGIE,  Elio Carozza, del professore e storico Antonello Biagini, dell’Università La Sapienza, e dello stesso autore Cesar Puliafito,  accompagnato dalla moglie Corina e i suoi due figli, Santino e Giuliano, giunti in Italia, proprio per questa occasione dalla città di Bahia Blanca.
Puliafito, molto emozionato,  ha ringraziato il MAIE e il suo presidente Merlo:”…Per aver  creduto, ed appoggiato fin dall’inizio il mio progetto che narra del Risorgimento italiano vissuto nella patagonia argentina e di avermi consentito così di fare questa impensabile e meravigliosa esperienza nella mia adorata patria italiana.”

La chiusura della serata è stata dell’on. Ricardo Merlo, che ha fortemente voluto e promosso questo evento, realizzando la edizione  italiana del libro di Puliafito.
Dopo i ringraziamenti, Merlo ha ricordato le diverse iniziative culturali già promosse dal MAIE, che si dimostra essere un movimento politico-culturale. L’on. Merlo ha detto: “Questo evento rappresenta l’omaggio del MAIE al 150° anniversario dell’Unità d’Italia e un contributo originale ed inedito alla conoscenza della storia dell’unificazione del nostro Paese, che viene analizzata da un punto di vista inusuale, esterno ai confini nazionali.
Inoltre, è un’ulteriore occasione per far conoscere il talento degli italiani all’estero e ci offre lo spunto per una riflessione su quanto essi, oggi, possano ancora fare per l’Italia.”Quindi, concludendo, ha ribadito l’impegno del MAIE a coltivare la sua missione culturale:  “La cultura del popolo è la ricchezza di una Nazione. Proteggere la nostra cultura e la nostra identità di italiani è la missione del MAIE”.

All’evento erano presenti, tra gli altri: Francisco Nardelli, Vicesegretario Gen. CGIE America latina, i coordinatori MAIE e Consiglieri CGIE Mariano Gazzola, Alberto Di Giovanni, Riccardo Pinna, Clausio Pieroni, Gerardo Pinto, Marcello Romanello, Francesco Pascalis, Pasquale Nèstico, Ugo Di Martino, e l’on. Marisa Bafile,  già deputata PD nella XV legislatura, Francesca Alderisi, conduttrice televisiva, e molti studenti e rappresentanti del mondo accademico, culturale e politico romano.
La manifestazione si è conclusa con un vino d’onore offerto dall’Ambasciata Argentina a Roma.

Antonella Rega

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x