marzo 20, 2012 | In: Cultura e Arte

Artnight: la notte bianca dell’arte torna a Venezia il 23 giugno 2012

Venezia – 20 marzo 2012 - Dopo il successo della prima edizione, Art Night, l’Arte che libera la notte, torna a Venezia la prossima estate: è il 23 giugno la data scelta per il secondo appuntamento del format ideato dall’Università Ca’ Foscari, che anche quest’anno farà da cabina di regia, promotore e coordinatore curando la direzione artistica dell’evento in stretta collaborazione e partnership con il Comune di Venezia e l’assessorato al Commercio e qualità urbana. Nel giorno più lungo dell’anno, l’arte avrà il compito di allungare la notte con le numerose iniziative interamente dedicate alla cultura, aperte a tutta la città e ai visitatori che anche quest’anno potranno scegliere di trascorrere sotto il cielo stellato della laguna una notte indimenticabile. I lavori in corso per l’edizione 2012, sono già iniziati. Tante le novità che i cui contenuti verranno svelati nel corso dei prossimi mesi. Spiega Silvia Burini, prorettore alle Produzioni culturali e ai rapporti con le istituzioni scientifiche e culturali: «Il debutto di Art Night, lo scorso 18 giugno, ha avuto un successo straordinario e i riscontri continuano tuttora con le tante richieste che riceviamo di ripetere l’evento anche nel 2012 – afferma Burini – Torneremo dunque a offrire l’occasione di vivere questo magico momento il prossimo 23 giugno, Ca’ Foscari è già al lavoro per investire le proprie risorse per realizzazione dell’intero evento». Molte le novità della prossima edizione, alla quale hanno già riconfermato la propria adesione tutti gli enti e le istituzioni culturali e museali della città che all’esordio dell’evento erano stati oltre 80: un forte coinvolgimento di tutti gli studenti veneziani affinché siano protagonisti a tutto tondo dell’evento, la scoperta dei luoghi segreti dell’arte, quelli ancora inesplorati che verranno ‘liberati’ per l’occasione, la partecipazione delle librerie che apriranno i propri spazi durante l’iniziativa, il potenziamento dei social network quale canale di divulgazione e partecipazione. Come l’anno scorso Art Night muoverà i suoi primi passi dal cortile di Ca’ Foscari, dove tutto è nato: qui il rettore Carlo Carraro aprirà i ‘cancelli’ della lunga notte. «L’intento – aggiunge Silvia Burini – è quello di mantenere alto il livello dell’evento dove l’arte deve essere la vera protagonista; abbiamo scelto di non istituire per questo un tema troppo restrittivo per consentire a tutti gli enti culturali di riconoscersi secondo le proprie caratteristiche. Vogliamo aumentare al massimo il coinvolgimento degli studenti attraverso progetti a loro dedicati e di cui siano direttamente protagonisti». E’ tuttora attivo il sito di Art Night – www.unive.it/artnightvenezia – così come la pagina Facebook – artnightvenezia – e la mail artnightvenezia@unive.it.

a cura di Maila Nuccilli

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x