marzo 28, 2012 | In: Ambiente

Iniziative Oceaniche: SEAGATOO Onlus trova più pulita la Spiaggia degli Alberoni. Ma la lotta contro la plastica continua

Venezia – 28 Marzo 2012 – Buone notizie dalla Spiaggia degli Alberoni: la quantità di plastica recuperata quest’anno dai volontari durante la pulizia di domenica 25 marzo è diminuita rispetto allo scorso anno.  “Certo la plastica non è scomparsa. Ma è un buon segnale: per noi è un risultato positivo” – ha sottolineato Guido Rosei, direttore di Seagatoo Onlus che anche quest’anno, con il supporto di Veritas e, per la prima volta, anche di SEA LIFE, l’acquario di Jesolo, ha aderito alle “iniziative oceaniche” ideate da Surfrider Foundation. “Quest’anno siamo riusciti quindi a pulire un tratto di spiaggia più ampio proprio grazie al fatto che  abbiamo trovato qualche rifiuto in meno rispetto all’edizione passata”- ha sottolineato Guido Rosei. Prezioso è stato anche l’intervento dei volontari del WWF, Alessandro Sartori e Jacopo Capuzzo che, oltre a dare una mano nella pulizia, hanno spiegato ai partecipanti come gestire la raccolta rifiuti nel delicato habitat dell’oasi WWF agli Alberoni che in questo periodo si sta preparando alla nidificazione di particolari specie di uccelli. A fine giornata sono stati riempiti circa 50 sacchi di spazzatura (l’anno scorso circa 70), con un meticoloso lavoro da parte dei volontari che hanno setacciato il litorale effettuando anche una raccolta differenziata, separando la plastica, dal polistirolo (tantissimo) e dal pericolosissimo vetro, ridotto in cocci insidiosi. Numerosi gli oggetti, a volte anche bizzarri raccolti sulla battigia e in mezzo all’oasi WWF: bottiglie di plastica e vetro, pezzi di polistirolo, lattine di birra, pezzi di sedie di plastica e ombrelloni,  lettini da spiaggia, contenitori per la cucina, numerose retine di plastica (quelle usate per la proliferazione dei “peoci”, ciabatte infradito, bastoncini di cotton fioc (in in quantità elevatissima), materassini sepolti sotto la sabbia. E chi più ne ha più ne metta.
“Se, da un lato, siamo felici di aver raccolto la diminuita quantità di rifiuti trovata nella zona dell’Oasi del Lido di Venezia, allo stesso tempo siamo preoccupati per il nostro mare che rimane comunque inquinato e per la  costante “maleducazione ambientale” dei frequentatori delle nostre  spiagge“  ha aggiunto Guido Rosei, che ha voluto ringraziare per la collaborazione anche VERITAS,  azienda multiutility che gestisce il sistema di smaltimento dei rifiuti nel comune di Venezia, e che ha fornito tutto il materiale necessario per la pulizia della spiaggia e per il trasporto e per lo smaltimento dei rifiuti e SEALIFE l’acquario di Jesolo che ha offerto il pranzo al sacco ai circa 25 volontari domenica scorsa.  “Ringrazio di cuore tutti coloro, adulti, giovani, bambini, i ragazzi del surf  del Lido di Venezia che hanno preso parte all’iniziativa, dedicando una domenica di inizio primavera alla buona  ECO- educazione, con la pulizia di una spiaggia italiana”. Un contributo che non ha prezzo e che rientra nelle azioni che SEAGATOO Onlus promuove per proteggere il nostro patrimonio ambientale marino.“Ricordo che – ha evidenziato Guido Rosei -  Oltre l’80% dell’inquinamento marino deriva da attività svolte sulla terraferma, le cui scorie raggiungono il mare trasportate dai venti, dalle precipitazioni atmosferiche oppure, più direttamente, dalle acque dei fiumi o degli impianti fognari cittadini”.

Maila Nuccilli

1 Risposta to Iniziative Oceaniche: SEAGATOO Onlus trova più pulita la Spiaggia degli Alberoni. Ma la lotta contro la plastica continua

Avatar

andrea

marzo 8th, 2013 at 17:52

visto che l’anno scorso per un mio disguido, non sono riuscito a partecipare alla pulizia della spiaggia degli alberoni, quest’anno rinnovo la mia voglia di partecipare all’evento. Mi sembra di aver visto che per questo 2013 la data sarà fissata per domenica 24 marzo? in tal caso rinnovo la mia partecipazione, vorrei sapere chi posso contattare con la certezza che quest’anno il programma di pulizia spiagge verrà svolto. grazie!!!!!

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x