agosto 13, 2012 | In: Italiani nel mondo, Politica

Continua il lavoro del MAIE sul territorio. Merlo:”Il MAIE è vicino ai connazionali all’ estero”


Roma, 13 agosto :- L’on. Merlo si è recato a Mar del Plata, città a 400 chilometri da Buenos Aires dove, dopo avere
incontrato il console Marcello Curci per valutare le problematiche della collettività della circoscrizione  ha partecipato ad un pranzo con 500 persone organizzato presso la Casa d’Italia dalla Famiglia Laziali Uniti di Mar del Plata: tra i presenti la Presidente della Famiglia Laziali Uniti, Assunta d’Onofrio, il Presidente della Fedelazio Argentina, Antonio Granata di La Plata, Renato Usai, fondatore della associazione dei Laziali della città che ha già 12 anni di vita,  il Presidente del Comites di Mar del Plata, Cav. Raffaele Vitiello,  Valeria Brattelli, Direttrice della Dante Alighieri, e tra i coordinatori MAIE che accompagnavano l’on. Merlo, il giornalista Marcelo Carrara (MAIE Mar del Plata), Miguel Corti (MAIE Tandil), Felisa Pomilio (Resp. MAIE Rapporti coi media italoargentini) e Vicepresidente del Comites di Mar del Plata, oltre a numerosi dirigenti e membri di associazioni italiane di Mar del Plata.
Il presidente del Comites, Raffaele Vitiello, non ha mancato di ringraziare l’on. Ricardo Merlo e il dott. Claudio Zin per
essere sempre  vicini alla collettività italomarplatense e per il lavoro che stanno svolgendo per difendere i diritti degli italiani residenti all’estero. “Il MAIE – ha detto il presidente Merlo – sostiene l’associazionismo e in esso fonda la propria natura di movimento nato nel volontariato sociale e culturale. Il MAIE non ferma la sua attività quando è sospesa l’attività parlamentare italiana per la pausa estiva. Noi continuiamo a stare vicini ai nostri connazionali, anche  in occasioni come questa dove la collettività sente il bisogno di comunicare con i propri rappresentanti istituzionali.”  “La nostra forza sono le associazioni – ha evidenziato il dr. Claudio Zin – che non solo ci hanno mostrato la strada per la difesa dei nostri diritti, ma che attraverso la loro attività formano coloro che diventeranno dirigenti nella società.”  Anche Felisa Pomilio, coordinatrice del MAIE con la responsabilità dei rapporti con i media italoargentini, ha partecipato all’evento e ha intervistato i due esponenti del MAIE per il suo programma di radio molto ascoltato.  Ricardo Merlo ha ribadito l’importanza di sensibilizzare l’opinione pubblica e le autorità governative argentine sulla questione delle pensioni italiane che vengono pagate in pesos: “Stiamo aspettando una risposta ufficiale alla lettera inviata alla Presidente Cristina Fernandez Kirchner, ma non dobbiamo abbassare la guardia e dobbiamo tenere alta l’attenzione su questo problema che affligge tanti connazionali.”

Il MAIE non si ferma. Già si prospetta la nuova settimana di lavoro per il Presidnete del MAIE che è atteso per una
importante visita in Paraguay. Due giorni di lavoro, incontri istituzionali con l’ambasciatore italiano, con il ministro degli Affari esteri paraguayo e un incontro con le associazioni italiane,  giovedi alle 18,  nel Circolo deportivo e culturale italoparaguayo, organizzato dal presidente Jose Zanotti. Merlo ha anticipato: “Dobbiamo essere vicini a tutti i nostri connazionali, alle loro famiglie e alle associazioni che hanno creato e che rappresentano il nostro patrimonio culturale da difendere.”

 

Antonella Rega

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x