ottobre 9, 2012 | In: Italiani nel mondo, Politica

Columbus Day: Nissoli (MAIE- New England) – “E’ il giorno dell’orgoglio italiano in America”.

Roma, 9 ottobre 2012:- Si sono appena concluse le celebrazioni del Columbus Day festeggiato annualmente il secondo lunedì di ottobre negli Stati Unite, proprio durante il “Mese della Cultura Italiana”. Centinaia di migliaia i partecipanti e milioni i telespettatori che hanno potuto seguire la parata di New York, ormai omaggio d’obbligo della Big Apple al Bel Paese, con tanto di Empire State Building vestito a festa con luci verdi, bianche e rosse.
Negli Stati Uniti, e soprattutto per gli italiani d’America, il Columbus Day e’ vissuto con particolare partecipazione, sottolineando  anche il significato ed il valore dell’emigrazione italiana in America. La nostra presenza, in tempi ed in modalità diverse legate a diverse ondate migratorie  ha contribuito in maniera straordinaria a modellare l’esperienza di vita americana e a costruire la società e la democrazia.  Lo ha affermato Fucsia Nissoli, coordinatrice MAIE New England USA che ha voluto partecipare in prima persona all’esperienza e che non ha esitato a definire come il giorno dellíorgoglio italiano in America. Tra i presenti anche Francesca Alderisi, responsabile raccordo delle comunità italiane all’estero MAIE. 

E’ stata una giornata di celebrazioni piena di colori, musica e allegria all’insegna del patrimonio artistico e culturale italiano in America – ha proseguito la Nissoli ed anche se sono passati secoli da quando Cristoforo Colombo  intraprese il suo coraggioso viaggio,  l’avventura  della Nina, Pinta e Santa Maria si incarna ancora oggi nello spirito americano. L’affetto e lo slancio spontaneo dimostratami dai tanti presenti, italiani e non, e’ un motivo in più per continuare con orgoglio e determinazione il mio impegno nel MAIE.
Conclude Fucsia Nissoli “Questa speciale occasione e’ un momento per milioni di italiani per celebrare le loro origini, e` il giorno in cui usciamo fuori dall’operoso anonimato con cui ognuno di noi si impegna nel proprio lavoro, nella famiglia e nella comunità per riconoscersi e mostrarci un pochino al mondo, uniti, una volta tanto! E` indubbiamente significativo il contributo in ogni settore dellíeconomia e della cultura, oltre che della scienza e della tecnica che le comunità italiane e italo americane hanno dato a questo Paese.”
Antonella Rega

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x