ottobre 17, 2012 | In: Italiani nel mondo, Politica

1° Congresso MAIE Canada. L’appello di Francesca Alderisi: “Col MAIE per difendere i diritti degli italiani all’estero.”

Roma, 17 ottobre 2012:- Dopo aver partecipato al 1°Congresso MAIE  negli USA, la nota conduttrice di RAI Internazionale ha voluto partecipare al fianco dell’ on. Ricardo Merlo anche al Congresso di Toronto, da dove ha parlato dei motivi che l’hanno portata a scegliere di impegnarsi con il MAIE e di cosa si sta facendo nella rete per sostenere la sua crescita.


Francesca Alderisi  con  il Presidente del MAIE, on. Ricardo Merlo e Fucsia Nissoli (Coord. MAIE New England USA)

” Quando ho incontrato l’on. Ricardo Merlo – ha dichiarato la Alderisi – ho capito subito che il MAIE era qualcosa di diverso che andava oltre i partiti: non mi ero mai occupata prima di politica ma, avendo vissuto molto da vicino il rapporto con i nostri connazionali residenti all’estero, intuivo che la politica non può prescindere dal contatto diretto con le persone vere, quelle stesse che per tanti anni ho incontrato grazie ai miei programmi di servizio in TV.
Proprio per questo, ho scelto di impegnarmi in questo progetto che – ha spiegato la coordinatrice MAIE – rappresenta l’unica vera opzione per gli italiani all’ estero: il MAIE è l’unico movimento che realmente lavora con il volontariato, nell’associazionismo e nel sociale a contatto diretto con le persone.

Passando poi a spiegare le ragioni per cui considera il MAIE l’unica opzione per gli italiani all’estero, Francesca Alderisi ha detto: “Credo che il MAIE sia uno strumento fondamentale nelle mani degli italiani all’estero per affrontare i diversi problemi come, cittadinanza, asistenza, rete consolare, lingua e cultura ecc. Sono convinta che sia l’unico movimento politico che possa operare un cambiamento di prospettiva e far sì che l’Italia capisca quale opportunità siano gli italiani espatriati.
Allo stesso tempo, il MAIE è autonomo ed è costituito da e per gli italiani residenti all’estero.In questo senso, non dovendo seguire direttive di partito dettate da Roma, il MAIE può far sentire direttamente nelle istituzioni la voce della collettività italiana residente all’estero.


Francesca Alderisi festeggiata dai connazionali

Concludendo la sua relazione al 1° Congresso MAIE di Toronto, Francesca Alderisi ha parlato di impegno di base e ha  lanciato un appello spiegando  perché sarà  fondamentale votare MAIE alle prossime elezioni politiche: ” Da mesi stiamo facendo un grandissimo lavoro in tutto il mondo con Ricardo Merlo, il nostro presidente, e con tutti i coordinatori per creare questa rete incredibile che è il MAIE MONDIALE.
Tutti possono diventare parte attiva di questo progetto politico-culturale: basta entrare nel sito www.maiemondiale.com e iscriversi nella sezione Partecipa. E’ arrivato il momento di impegnarci per far crescere la forza politica del MAIE, in quanto strumento che ci rappresenta veramente.
Infatti, sono convinta riuscirem! o a portare in Parlamento più candidati del MAIE da tutte le ripartizioni, e, quindi nel 2013 avremo una rappresentanza parlamentare più forte, in grado di impegnare il governo ad attuare una seria politica per gli  italiani all’estero .”

Antonella Rega

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x