marzo 4, 2013 | In: Scienze e tecnologia

Mio nonno Wikipedia

Roma, 4 mar 2013 - Secondo una ricerca commissionata dall’azienda britannica Beckmann, meno di un nonno su quattro si sente rivolgere dai nipoti domande su consigli e lavoretti vari da fare in casa. Ad esempio come lavare un indumento, come cucinare un dolce o riparare un vestito. E sembra proprio che questo disinteresse verso la generazione piu’ grande sia dovuto alla rete e in particolare a Wikipedia e YouTube che insegnano praticamente tutto.
Meno di un terzo degli anziani interrogati hanno poi detto di sentirsi chiedere qualcosa sulla loro vita da giovani, di come si divertivano, a cosa giocavano etc, racconti preziosi, che fanno parte di una storia che altrimenti andra’ irrimediabilmente persa.
Si tratta dunque di una ulteriore conseguenza della rete nella misura in cui i giovanissimi hanno effettivamente accesso a queste informazioni: il 99% in UK nella fascia tra 9 e 10 anni hanno un profilo su Facebook e quindi ha gia’ mentito sull’eta’ per poterlo aprire. E’ impressionante come i loro genitori siano del tutto inadeguati rispetto all’utilizzo in particolare dei social networks, erroneamente considerati come “gioco” e non come mezzo di comunicazione. E non da ultimo bisogna infine considerare che spesso i social networks portano alla chiusura e alla mancanza di comunicazione verbale tra le persone, in particolare i giovanissimi, piu’ propensi a rifugiarsi in rete, dove la propria identita’ e’ comunque filtrata, che a confrontarsi con persone reali. Nonni compresi.

Guido Rosei

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x