marzo 15, 2013 | In: Cultura e Arte, Italiani nel mondo, Politica

On. Ricardo Merlo: “Contentissimo ed emozionato per l’ inizio del Pontificato di “Padre Bergoglio”, ora Papa Francesco”

Roma, 15 marzo 2013:- In occasione dell’elezione del Cardinale Jorge Maria Bergoglio, Arcivescovo di Buenos Aires, a Sommo Pontefice, l’on. Ricardo Merlo ha inviato un messaggio di auguri a Sua Santità Papa Francesco, a nome personale e del Movimento Associativo per gli Italiani all’estero.

Nella nota dell’on. Merlo si legge, tra l’altro:” Con un senso di profonda contentezza, emozione e di intimo orgoglio mi rivolgo a Lei per porgerLe il mio più sentito e caloroso augurio per l’inizio del Suo Pontificato. Contentezza ed emozione per la Sua elezione a Vescovo di Roma e successore allo scranno di Pietro: come credente confido nella Sua guida verso un cammino di fratellanza e di comprensione tra i popoli, in un momento in cui è più che mai necessario ritrovarsi nell’unità della Santa Chiesa.” Il presidente del MAIE si dice anche orgoglioso “per avere il privilegio di condividere con Sua Santità, in quanto anche io italo-argentino, le origini italiane e   l’appartenenza ad una regione – l’America latina   – che diventa sempre più importante per il resto del mondo.”
Ricardo Merlo  ha ricordato i diversi incontri avuti quando Papa Francesco era ancora cardinale, vescovo di Buenos Aires e l’emozione di aver appreso della sua elezione a Pontefice proprio mentre si recava a Roma in aereo. “E’ stata una notizia che mi ha fortemente emozionato, per la portata storica, innanzitutto: si tratta del primo Papa non europeo e Sudamericano. Ma mi ha colpito soprattutto il fatto che, per quanto posso testimoniare per esperienza personale, si tratta di una persona dalla profonda umanità, molto conosciuto e amato dalla gente comune per la sua semplicità; e questo sono certo determinerà un grande impulso alla evangelizzazione che ha evocato ed auspicato già nel suo primo discorso.” Il presidente Merlo ha ricordato anche le altre coincidenze che lo avvicinano al Sommo Pontefice; oltre alle sue origini, è anche lui un italo argentino discendente da emigrati, la sua formazione in un’ Università fondata dai padri gesuiti: “ Ho studiato Scienze politiche presso l’ Università del Salvador, a Buenos Aires, con Gabriela Michetti, Daniel Ramundo, Alberto Perez. In diverse occasioni ho avuto modo di incontrarlo e spero di poterlo fare ancora qui a Roma appena sarà possibile.”

 

Antonella Rega

 

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x