luglio 3, 2013 | In: Ambiente

Deforestazione Rapporto UE: Europa prima importatrice di prodotti da deforestazione

Roma, 3 lug 2013 – Da un nuovo studio della Commissione Europea emergono prove su come l’UE importi prodotti (colture e bestiame) derivanti dalla deforestazione in quantità superiore a quella prevista, nonostante il suo impegno a ridurre la deforestazione tropicale lorda del 50% entro il 2020.

Tra il 1990 e il 2008 l’Europa ha importato e consumato circa 9 milioni di ettari di terreno deforestato (circa 3 volte le dimensioni del Belgio). Cifre che rappresentano una stima contenuta, non includendo la crescente domanda di biomassa nel corso degli ultimi anni. In questo primato negativo l’UE si trova ben prima di altre regioni industrializzate: Asia orientale, tra cui il Giappone e la Cina, che ha importato 4,5 milioni di ettari e il Nord America con 1,9 milioni ettari nello stesso periodo.

Lo studio UE “L’impatto del consumo dell’UE sulla deforestazione”, mostra che, se la maggior parte delle colture e dei prodotti di origine animale che possono essere collegati alla deforestazione tropicale sono consumati a livello locale o regionale, quasi il 36% di quelli commerciati internazionalmente vanno verso l’UE. L’aumento dei consumi di colture come la soia, l’olio di palma e prodotti connessi, così come il consumo di carne, sono la causa principale della deforestazione nelle aree tropicali.

Con l’entrata in vigore della EU Timber Regulation la Commissione voleva cambiare rotta, ma in mancanza di indicazioni chiare, interpretazioni univoche e applicazioni unitarie delle norme, i margini di azione sono ancora troppo vaghi e i processi di deforestazione e commercio illegale del legname continuano inesorabilmente.

Il 7 ° Piano d’azione europeo per l’ambiente dovrebbe dare indicazioni concrete su come possiamo ridurre sia il nostro impatto su queste foreste minacciate, sia su come contribuire a ridurre il consumo di prodotti legati alla deforestazione.

Guido Rosei

I commenti sono chiusi.

-->
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x