Archivio di ‘Politica

on. Ricardo Merlo

Intervista di Hg Press con il Presidente del Movimento Associativo Italiani all’estero, on. Ricardo Merlo.

Abbiamo incontrato in questi giorni il fondatore del MAIE, Ricardo Merlo, con una notevole esperienza parlamentare e grande conoscitore della realtà associativistica all’estero, per conoscere le sue opinioni su quest’accelerazione verso un voto anticipato in autunno. Non ci è parso preoccupato anzi sembra proprio che non veda l’ora di tornare alle urne.

 

On. Ricardo Merlo ma davvero – considerato lo scenario nazionale e internazionale – si può andare a elezioni politiche a tempo di record, come stanno sostenendo in molti nei diversi schieramenti?

Merlo: Noi pensiamo che si debba votare al  più presto. Questo è un governo che non ha nessun senso per l’Italia, né tanto meno per gli italiani all’estero. E’ un governo fotocopia, residuale, dopo la sconfitta referendaria di Renzi a dicembre. E’ necessario tornare alle urne il più presto possibile.
Leggi tutto »

Roma, 28 feb 2017 - “La settimana scorsa, Openpolis – l’associazione che lavorando con gli “open data” cerca di promuovere la partecipazione civica – ha pubblicato il suo “indice di produttività parlamentare” che sarebbe una specie di “classifica” dei rappresentanti nel Parlamento italiano.

La stessa organizzazione Openpolis chiarisce che questo indice non dice se il lavoro di un certo parlamentare sia buono o cattivo, ma ha lo scopo di far crescere l’autostima di quei parlamentari che, verificato di essere nella “parte alta” della classifica, corrono a pubblicare la notizia sul web.

Quasi fossero dei bambini che, al lunedì tornando a scuola esibiscono trionfanti la coppa vinta la domenica al torneo parrocchiale di calcio balilla, al grido di “sono un bravo campione”. Leggi tutto »

L’On. Nissoli prima vota a favore della chiusura dell’Ambasciata di Santo Domingo e poi mette in piedi un teatrino per far credere che si sta battendo per riaprirla - di GIAN LUIGI FERRETTI (da L’italiano Ven, 30 Set 2016 )  

  Si avvicina la fine della legislatura ed è normale che i parlamentari incomincino a pensare a un “piano B” nel caso che il piano A fallisca. E, per gli eletti all’estero, il piano A (essere rieletti) ha forti probabilità di fallire per colpa del Referendum.

Infatti se vincerà il SI ci saranno 6 seggi in meno (quelli dei senatori) e quindi ci saranno meno possibilità di trovare un posto da candidato. Se vincerà il No c’è la possibilità di andare a nuove elezioni nei prossimi mesi, Ecco perchè i nostri stanno rapidamente  mettendo in atto un piano B. Leggi tutto »

MERLO E BORGHESE IN PATAGONIA A PARLARE DI: ” NELLA “TERRA ALLA FINE DEL MONDO TANTA ITALIANITA’ “Roma, 12 settembre 2016:- Invitati dal Sindaco e dalla Comunità italiana di Villa Regina, i due parlamentari del MAIE, l’on. Ricardo Merlo e l’on. Mario Borghese, hanno effettuato una visita di due giorni in Patagonia con varie tappe che hanno toccato Villa Regina, Cipolletti, General Roca e Neuquen, con vari temi in agenda, ma con lo scopo principale di informare la collettività italiana sul prossimo referendum costituzionale.

“Tutte queste città sono caratterizzate da una forte presenza di italiani, italiani che in alcuni casi hanno lasciato la loro impronta anche col proprio nome, vedi il caso di Cipolletti, città fondata appunto da Cesare Cipolletti. -  come ha spiegato l’on. Ricardo Merlo – Siamo emozionati di trovare tanta italianità nella Terra alla fine del Mondo.” L’on. Merlo e l’on. Borghese hanno iniziato la loro visita Giovedì 8 settembre  a Villa Regina con gli incontri istituzionali: alle ore 12.00 sono stati ricevuti dall’intendente, Daniel Fioretti, e dal Consiglio deliberante, alla presenza del Presidente, Josè Rayò. Poi hanno partecipato ad un pranzo ufficiale nel Club Nautico insieme ai consiglieri municipali e ai rappresentanti delle istituzioni italiane della città.   Leggi tutto »

 Roma, 7 apr 2016 – Scrivo in qualità di direttore di una onlus (Seagatoo onlus) che ha il mare sullo sfondo delle varie iniziative che segue e promuove. Per questo motivo, e nonostante sia restio a pubblicare in rete, mi sono sentito stimolato a dire la mia su questo specifico referendum. Ho letto di tutto in questi giorni, tutte le ragioni del SI e tutte quelle del NO. Ebbene, dopo queste letture non saprei proprio per cosa votare: sia i NO che i SI sono motivati, e soprattutto nessuno scenario del dopo-voto risulta interessante.

Mi spiego meglio. Se vincessero i NO si continuerebbe esattamente nella stessa situazione di adesso – e non la ritengo ottimale dal punto di vista della tutela dell’ambiente, in particolare quello marino che a noi sta particolarmente a cuore. Se vincessero i SI anche in questo caso si continuerebbe esattamente nella stessa situazione di adesso. Perchè?

Ebbene tanto per dirne una, dubito che il limite di 12 miglia dalla costa sia una faccenda “ambientale” seria,  dal punto di vista tecnico e scientifico. Se un giacimento di metano esiste al miglio 12, esiste anche al miglio 12,5 e così via. E poi, ricordiamoci che stiamo parlando di una piccola percentuale di produzione di metano: insomma, votando SI – per limitare le concessioni per le trivelle – metaforicamente puliremmo l’ingresso di casa lasciando che lo sporco entri comunque dalle finestre.

Il mio commento è che purtroppo da troppi anni e da troppi Governi nessuno è ancora riuscito ad  ”immaginare” un’ altra Italia. Non c’è mai stato un piano, un progetto, un’idea di come l’Italia del futuro debba e possa essere. E questo vale anche dal punto di vista ambientale, settore nel quale ho spesso avuto l’impressione (dai tempi dell’istituzione del primo Ministero per l’Ambiente) che si sia agito più per far vedere agli elettori di far qualcosa di buono, piuttosto che per convinzione scientifica e serio impegno politico.

Quello che voglio dire è che non ho mai visto, né vedo tuttora, una volontà che pensi di far diventare l’Italia quello che dovrebbe essere: il vero “giardino d’Europa”. Dove quindi le scelte vengano fatte (o anche non fatte, in caso di obiettivi diversi) avendo questa idea come principio-guida, partendo da Montecitorio fino al secchio della spazzatura di casa nostra, dalla diminuzione drastica della plastica che ci invade, fino alla protezione delle coste, dall’educazione ambientale dei ragazzi… fino, dunque, alle “trivelle” del referendum,  inquadrate ora in una inesistente politica ambientale.

Le trivelle appunto, la cui attività, prolungata o meno a tempo indeterminato, a seconda della vittoria dei No oppure dei SI, non ha un senso né per l’autosufficienza energetica, né per il mantenimento dei posti di lavoro, né per il presunto impatto ambientale, minimo o massimo che sia. Nel momento in cui, secondo noi, la priorità è “ respirare”, si chiede al cittadino la sua opinione” sulla… masturbazione dei cammelli”! Credo che molti preferiranno andare al mare, o prendersi un caffè; pochi vorranno esprimere un parere, questo sì, sicuramente ad “impatto zero”, che sia SI o NO. Credo che tutti siamo assai poco interessati ad esprimerci su quesiti così poco determinanti se de-contestualizzati e scoordinati da un’idea ecologica complessiva nazionale.

E quindi come voterò? Il 17 aprile io voterò SI! Ma solo perché sia palese che sono per un’ Italia “verde” nel senso maturo del termine. Delle trivelle mi interessa poco.
E per quelli che andranno al mare un consiglio da SEAGATOO Onlus: ricordate di mettervi la crema solare.

Guido Rosei

Caracas, 16 mar 2016 – El diputado Ricardo Merlo en Venezuela

MERLO: “PRESIDENTE MADURO, BASTA DE CONFISCAR LAS PENSIONES A NUESTROS CONCIUDADANOS, HAGA COMO HIZO MACRI EN ARGENTINA, UN VERDADERO ACTO DE JUSTICIA SOCIAL

El presidente del MAIE, Ricardo Merlo, en su segundo dìa en Caracas, participò de un desayuno de trabajo con los Coordinadores Nacionales y de Area: Buscemi, Margiotta y Di Martino para hacer hincapiè sobre las acciones que se pueden implementar para sensibilizar el gobierno italiano y el gobierno local sobre la situaciòn de la crisis venezolana.

Al finalizar esta reuniòn, el Presidente del MAIE (Movimiento Asociativo Italianos en el Exterior) fue recibido por dos miembros de la Asamblea Nacional, pertenecientes al MUD, (coaliciòn opositora que triunfo en las ultimas elecciones), William Barrientos (Vicepresidente de la Comisiòn de asuntos sociales) y Carlos Prosperi (Miembro de la Comisiòn “Poder popular y medios de comunicación”); encuentro en el cual el Diputado Italoargentino se informo en profundidad sobre la delicada situaciòn polìtica actual.
Leggi tutto »

Nei giorni scorsi abbiamo letto sulla stampa, che i deputati eletti all’estero del PD hanno lanciato una petizione popolare per raccogliere firme a sostegno dell’idea di destinare i 300 euro della tassa consolare per le cittadinanze al potenziamento dei servizi consolari. Ma questi deputati non appartengono anche loro alla maggioranza? Proprio quella maggioranza che ha inventato questa tassa e che ha disposto che il denaro che ne deriva venga destinato a Roma e ad altro? E non sono forse gli stessi deputati che hanno votato sia la fiducia sulla legge di stabilità, che ha tagliato tutti i fondi per gli italiani all’estero?

Sembra che questi eletti  appartengano all’opposizione piuttosto che alla maggioranza. E allora,  se pensano che il loro partito sbaglia, se ne ricordino alla prossima fiducia.  Leggi tutto »

In Sudamerica qualcuno sta diventa conservatore di destra

Pubblichiamo un articolo di Marcello Romanella (CGIE Argentina)
Mendoza, 22 Gennaio 2016
:- A ben quaranta giorni dall’insediamento di Mauricio Macri alla Presidenza, la Segreteria del Partito Democratico-Argentina sembra finalmente essersi resa conto che gli argentini hanno scelto un Presidente “di origine italiana e calabrese”, che essendo nientemeno che “ il nipote dell’indimenticabile dirigente della collettività Tonino Macri” si merita gli auguri di buon lavoro e l’auspicio “di riportare l’Argentina tra i paesi più produttivi al mondo.”
Parole di elogio al nuovo Presidente non sono mancate in questo comunicato stampa(1), nel quale si segnala ben chiara la necessità che il nuovo governo “riponga in marcia un paese (l’Argentina) tanto caro agli italiani.”
Il Partito Democratico di Buenos Aires commentando la vittoria di Macri al ballottaggio–in una nota del 2 dicembre,(2) non smentita dalla Segreteria Argentina-  l’aveva qualificata “una rivoluzione conservatrice”, “un errore”  che comporterà “un grande trasferimento di reddito  verso i settori economicamente più concentrati.“

E non solo. Leggi tutto »

Roma, 13 ott 2015 – Incontro a Roma tra  l’on. Mario Borghese (MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero) e il Consigliere Luis Sanchez Gomez Cuquerella, facente funzioni di Ambasciatore della Bolivia in Italia. Si è trattato di un proficuo scambio a valle di numerose iniziative che già dallo scorso giugno avevano visto in prima linea il MAIE nella persona dello stesso On. Borghese.

Infatti le tappe fondamentali di questa attività sono state finora:

- la preparazione di una missione economica in Bolivia (giugno 2015)

- la partecipazione, i primi di settembre del corrente anno 2015, di numerosi imprenditori a questa missione in Bolivia, capeggiata dall’On. Borghese e dai locali rappresentanti delle Camere di Commercio e Esportazioni Leggi tutto »

Roma, 24 set 2015 – Commento del Sen. Pessina, responsabile Forza Italia all’estero riguardo alla elezione di Teresa Todaro Restifa come Vice Presidente del Comites del NSW: ” E’ ottimo risultato del nostro Coordinatore in Australia.
Leggi tutto »

La Farnesina non decide. E mentre le elezioni sono sempre più vicine, i candidati delle varie liste sono di fatto bloccati per votare dovranno iscriversi a un apposito registro elettorale. E’ la cosiddetta “inversione dell’opzione”: se vuoi votare, devi dichiarare la tua volontà di farlo. Una soluzione pensata per evitare le forti irregolarità che sono avvenute in passato, ad ogni elezione ll’estero, con schede elettorali inviate a connazionali deceduti o che avevano cambiato residenza senza comunicarlo al Consolato, con pacchi di schede elettorali firmate tutte da una sola mano e quant’altro. Un metodo, tuttavia, che fin dall’inizio ha suscitato molte polemiche. Che a quanto pare, sono destinate a continuare. Leggi tutto »

Roma, 12 feb 2015 - Interessante iniziativa del Consigliere Regionale Giacomo Bezzi (Capogruppo LegaNord FI Regione Trentino Alto-Adige/Sudtirol) che potrebbe aprire sviluppi importanti nella regione in conflitto con la Russia. Ha infatti portato avanti una missione a Krivoy Rog in Ucraina, principale centro metallurgico della lavorazione dell’acciato in Europa dell’Est, per rispondere all’invito di partecipare ad un forum sulla regione Dnipropetrovsk, la maggiore zona industriale del paese, per i illustrare lo Statuto speciale d’autonomia che caratterizza la Regione Trentino Alto-Adige. Un passo importante non solo dal punto di vista politico ma anche culturale e storico, considerato che lo Statuto di autonomia è stato preso come esempio per superare la crisi che attualmente sta investendo lo Stato ucraino, specialmente nelle Regione di Donetsk e Crimea. Leggi tutto »

Accogliendo una richiesta del MAIE, Papa Francesco riceve in Vaticano i parlamentari italo-sudamericani.
MERLO e ZIN:“Una profonda emozione incontrare di persona il nostro Santo Padre”

Roma, 29 gennaio 2015:-   Rispondendo a una richiesta del Movimento Associativo Italiani all’ Estero (MAIE), Papa Francesco ha ricevuto questa mattina in Vaticano la  delegazione dei parlamentari – deputati e senatori – eletti all’estero della ripartizione Sudamerica.La visita ha avuto lo scopo di presentare al Santo Padre il saluto, l’augurio e i sentimenti di affetto degli italiani  residenti all’estero, una comunità di quasi 5.000.000 italiani, più diversi milioni di discendenti, che vede in Papa Francesco la propria guida spirituale e il simbolo più significativo del fenomeno migratorio che ha interessato il nostro Paese per decenni.L’incontro è avvenuto nella sala della Segreteria di Stato, con l’intera delegazione guidata dai parlamentari del MAIE, Sen. Claudio Zin e On. Ricardo Merlo, che hanno presentato a Papa Jorge Bergoglio ogni membro della delegazione, che era così composta: gli onorevoli Mario Borghese,  Fabio Porta e Renata Bueno e i Senatori Fausto Longo e Luis Orellana.

L’incontro, che è durato 30 minuti, ha toccato vari temi: dalla problematica questione del turismo sessuale, tema che affligge soprattutto alcuni paesi sudamericani e il sudest asiatico,  quello della lotta contro la violenza sulle donne e contro la povertà.

La deputata italo brasiliana Renata Bueno, particolarmente emozionata, ha detto: “Ho chiesto al Papa di sostenere la lotta contro la violenza e la povertà in Sudamerica” e ha aggiunto “La Chiesa cattolica sta vivendo un momento storico importante grazie alla Sua presenza”. Il Papa le ha risposto che “ognuno di noi lascia una traccia nella storia” e le ha chiesto di pregare per lui. Leggi tutto »

Roma,  27 gennaio 2015:- Le consultazioni del Premier Renzi per la scelta del nome del nuovo Presidente della Repubblica sono iniziate e dopo la riunione con il movimento Area popolare (delegazione composta dal ministro Alfano e dall’ On. Cesa) è stato il turno del MOVIMENTO ASSOCIATIVO ITALIANI ALL’ESTERO.
Il Presidente del MAIE, on. Ricardo Merlo è stato ricevuto dal Presidente del Consiglio  Matteo Renzi, nella sede del Partito Democratico per esporre la posizione del MAIE sulla scelta del candidato al Quirinale. Il Movimento Associativo Italiani all’Estero si è presentato al Presidente del Consiglio con una posizione molto chiara – ha dichiarato  Merlo. Il MAIE sosterrà responsabilmente un nome che abbia il consenso delle forze politiche che si sono prese la responsabilità di portare avanti il Paese sul tema delle riforme –  prima fra tutte quella costituzionale. I nostri voti benché pochi magari sono necessari”. Leggi tutto »

Il MAIE invitato come osservatore al Congresso del PDE (Partito Democratico Europeo).Presidente Merlo: “Il MAIE una forza politica ormai riconosciuta a livello europeo”

Mercoledì 10 e giovedì 11 dicembre a Bruxelles , nella sede del Parlamento Europeo, si è tenuto il Sesto Congresso del PDE a cui ha partecipato anche il MAIE, come osservatore. Il presidente del Movimento che rappresenta gli italiani all’estero, on. Ricardo Merlo, si è detto molto soddisfatto di essere stato invitato a questo importante appuntamento politico.
” Il MAIE – ha dichiarato Merlo –  è una forza politica riconosciuta ormai anche a livello europeo. Abbiamo saputo costruire e rafforzare la nostra identità, come rappresentanti e difensori dei diritti degli italiani nel mondo: questo è il nostro grande patrimonio, che ci legittima oggi come interlocutori e credibili portatori di proposte politiche, sia in Italia che in Europa.” Anche se da una posizione critica, soprattutto nei confronti della politica economica e monetaria europea, il Presidente Merlo ha delegato il giovane Deputato, on. Mario Borghese, a rappresentare il MAIE al congresso di Bruxelles, nella veste di osservatore. Leggi tutto »

Sabato 6 dicembre, si è tenuta a Rosario, l’ultima assemblea dell’anno del MAIE della Circoscrizione Consolare di Rosario. Presenti la Coordinatrice MAIE America del Sud, Sen. Mirella Giai, il Presidente MAIE Argentina Mariano Gazzola, il Coordinatore MAIE Rosario Marcelo Pintagro, il Presidente del Com.It.Es. Rosario Franco Tirelli, i candidati della lista del MAIE della circoscrizione Rosario e dirigenti del MAIE di tutta la circoscrizione. L’Assemblea ha avuto lo scopo di analizzare le conseguenze del rinvio delle elezioni Com.It.Es. e di progettare, prima della pausa estiva, il lavoro in vista delle prossime scadenze: quella del 18 marzo per l’iscrizione all’elenco elettorale e quella del 17 aprile, l’ultimo giorno per esprimere il voto.I lavori sono stati aperti con l’intervento di Mariano Gazzola che ha ringraziato tutti i presenti,  specialmente la Sen. Mirella Giai, che ha ringraziato, anche a nome di tutti i candidati della lista, per il suo impegno in questa campagna elettorale, pur non essendo candidata. Leggi tutto »

Roma, 4 dic 2014 – E’ un paradosso, e una tristezza infinita, che  deputati eletti all’estero abbiano votato la fiducia ad un governo mentre presentava una finanziaria che fra l’altro taglia 75 milioni ai patronati, che quindi offriranno meno servizi ai pensionati italiani all’estero e taglia il 20% delle risorse per il  personale delle scuole italiane. Senza parlare di quanto di negativo ha fatto finora questo governo, dal progressivo smantellamento della rete diplomatico-consolare alla chiusura di istituti di cultura al pasticcio delle elezioni dei Comites.
Ha votato a favore l’On. Renata Bueno eletta in Sud America con l’USEI di Sangregorio, che non aveva neppure l’obbligo della disciplina di partito alla quale si sono invece piegati i deputati del PD Porta, La Marca, Farina, Fedi e Garavini che, seduta accanto all’oratore del PD che annunciava il voto a favore ed è balzata in piedi applaudendo freneticamente. Leggi tutto »

Merlo “NO ai tagli alla scuola, ai patronati e alle Camere di Commercio”

Roma: 1 dic 2014 -  E’ stato un weekend di lavoro per l’Aula della Camera, chiamata a votare, sabato, la fiducia su tre maxi-articoli in cui è stata suddivisa la manovra e, domenica, il provvedimento finale. L’on. Ricardo Merlo ha rilasciato una dichiarazione in cui ha criticato fortemente la manovra “che penalizza ancora gli italiani all’estero “ e ha spiegato così l’opposizione del MAIE al provvedimento: “La linea di questa legge di stabilità continua a penalizzare gli italiani all’estero. Non possiamo accettare ulteriori tagli alla scuola, alle Camere di Commercio e ai patronati che -  ha tenuto a precisare il Presidente del MAIE – al di là del  ruolo politico che alcune sedi inopportunamente svolgono, cosa sulla quale non intendo polemizzare in questa sede, costituiscono comunque e senza dubbio una rete istituzionale italiana che assiste migliaia di anziani italiani  in tutto il mondo. Leggi tutto »

Il MAIE ha già espresso fermo disappunto per la decisione del Governo Renzi di rinviare le elezioni del Com.It.Es. a pochi giorni dalla scadenza del termine per manifestare la volontà di votare, e a poco più di un mese dalla data del voto.Era chiaro fin dall’inizio cosa che cosa sarebbe successo con quella data di convocazione delle elezioni, quel sistema di voto – con l’ “inversione della opzione” – e i tempi ristretti del procedimento. Chi si aspettava una maggiore partecipazione non ha capito nulla.Inoltre, non è coerente né serio chi, dopo aver accettato le regole e presentato liste con la propria sigla politica in alcune Circoscrizioni, oggi canta “vittoria” perché queste regole sono cambiate, e le elezioni rinviate: è la vittoria dell’incoerenza e, aggiungo, quando ci giungono voci di richieste di riapertura a nuove liste, dell’irresponsabilità.In questi giorni non mancano le richieste proprio in questo senso. Ma, in questo pasticcio del rinvio delle elezioni, la presa di posizione del sottosegretario Giro, nettamente contrario a questa possibilità, è forse l’unico segnale di coerenza e serietà. Leggi tutto »

di Mariano Gazzola (CGIE Argentina)

Non bisogna essere molto intelligenti, dopo aver letto l’intervista che venerdì 5 settembre 2014 ha fatto all’ex senatore Caselli, per capire per chi lavora Edda Cinarelli, quali siano i suoi valori professionali e quali i suoi obbiettivi.E’ curioso che, con  ben 3 legislatori eletti in Argentina al Parlamento italiano dalla stragrande maggioranza della nostra comunità  (ossia il  50% degli elettori,  con sette liste in campo) la Cinarelli scelga di intervistare altre persone su argomenti che ci riguardano direttamente, in quanto cittadini italiani ed elettori.E’ come se, per usare una metafora attuale, se dopo il risultato del mondiale di calcio dove Germania e Argentina sono stati i protagonisti della finalissima,  un giornalista sportivo scegliesse di intervistare un giocatore della panchina della… Croazia! Assurdo!Ma cominciamo dal titolo dell’articolo in questione: “I voltaggabana che ci rappresentano nel parlamento italiano”. Leggi tutto »

Roma, 24 Luglio 2014:- Ieri un gruppo di Senatori, guidati dal Senatore Minzolini (ex FI) alcuni Senatori del gruppo GAL (D’Anna) e qualcun’altro consueto assente, come il Senatore Giovanardi, hanno provato a far cadere  il collegio estero, con un’ azione di ostruzionismo e rallentando il voto degli emendamenti alla riforma costituzionale del Governo Renzi.  Presentando una serie di emendamenti che niente hanno a che fare con il voto dei rappresentanti della comunità italiana residente all’estero. Leggi tutto »

“Guardiamo con molta attenzione  il progetto politico  del  MAIE di Ricardo Merlo”
Roma, 16 Luglio 2014: – Il sen. Vittorio Pessina (Fi -Coord. ESTERO) ha  incontrato negli uffici del MAIE, l’on. Ricardo Merlo.
“Guardo con molto interesse e attenzione – ha dichiarato in una nota il sen. Pessina -  il progetto politico del MAIE di Ricardo Merlo, che ha fondato un movimento politico-culturale che è in continua crescita nel mondo, articolato in tutte e 4 le ripartizioni con una struttura capillare che gli ha garantito il successo elettorale che conosciamo. Leggi tutto »

Roma, 30 giugno 2013 – In visita a Roma Sergio Badino,  rappresentante legale delle scuole italiane “Dante Alighieri”  e “Castelfranco – Dante Alighieri” di Córdoba in Argentina. Si è trattato di qualcosa di più di una semplice visita di cortesia, quella con l’on. Mario Borghese del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero. La Dante Alighieri è un vero e proprio marchio,è “IL” nostro MADE IN ITALY che ci rappresenta  in tutto il mondo con la missione di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana. Non tutte però le Scuole Dante Alighieri nel mondo hanno i requisiti per rilasciare titoli di studio validi in Italia, come queste di Cordoba.

“Un compito nobile ma arduo, il nostro – ha precisato il dott. sergio Badino -  Arduo in particolar modo di questi tempi, in cui pesanti tagli di bilancio colpiscono gli italiani all’estero, anche nell’eccellenza italiana – i nostri Istituti di cultura.“

Leggi tutto »

Roma, 5 Giugno 2014: – La storia dei rapporti tra l’Italia e i propri cittadini residenti in Uruguay sta affrontando un delicato momento a causa della decisione del governo di chiudere e declassare il Consolato d’Italia a Montevideo.
In Uruguay più della metà della popolazione è di discendenza italiana e circa 120.000 persone hanno la doppia cittadinanza, mentre molti altri sono in attesa di ottenerla.
La traccia italiana in questo Paese sudamericano è molto profonda: basta ricordare la presenza di Giuseppe Garibaldi nella battaglia a difesa di Montevideo,& nbsp; la sua campagna militare in Uruguay prima di partire per l’unificazione dell’Italia;  la grande immigrazione determinatasi a cavallo delle due guerre mondiali, durante le quali Montevideo fu  un porto di accoglienza di migliaia immigrati italiani.
La Camera di Commercio Italiana in Uruguay è la più antica del mondo.

Leggi tutto »

Roma, 6 Maggio 2014: – Il sen. Claudio Zin (vice presidente MAIE Argentina) ha presentato un emendamento all’atto S. 1413, per equiparare ai fini fiscali l’immobile a disposizione degli italiani residenti all’estero ad abitazione principale, esentandola così dall’applicazione della tassa IMU.

“Ho presentato questo emendamento che accoglie e supporta le innumerevoli proteste dei nostri connazionali che risiedono all’estero, costretti a  pagare somme ingenti per la propria abitazione in Italia (a volte si parla di migliaia di euro all’anno per abitazioni ereditate e/o utilizzate solo per pochi giorni all’anno) – ha precisato il senatore Zin, e ha aggiunto:” La questione dell’esenzione dell’IMU sulle prime case è stata il cavallo di battaglia di diversi leader politici che, però,  dopo aver incassato il consenso degli elettori che li hanno sostenuti, hanno dimenticato che questo problema è rimasto  irrisolto per gli italiani all’estero che, ancora una volta, vengono nei fatti discriminati rispetto agli italiani che risiedono in Italia.” Leggi tutto »

Intervista Elisabetta Cassano - TG2Intervistata da Simona Burattini per TG2, la neocandidata nella lista IoCambio-MAIE ha parlato dell’Europa, della necessità di riformare i trattati dell’Unione Europea e della tutela degli italiani all’estero.

L’intervista verrà messa in onda domani sul TG2Interni.

Sulla situazione economica e finanziaria dell’UE, Cassano ha dichiarato che “Uscire dall’euro è una tentazione pericolosa. Impedirebbe all’Italia di contribuire ai necessari cambiamenti della politica europea. Quindi si all’Europa e all’euro, ma alle nostre condizioni.”

Leggi tutto »

Roma, 28 apr 2014 – Alle elezioni europee indette per il 25 maggio 2014 si voterà per la prima volta con la ‘tripla preferenza di genere’. Sarà possibile esprimere fino a tre preferenze che dovranno obbligatoriamente riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della terza preferenza. Questo per rispettare la legge sulla parita’ di genere approvata dalla Camera in via definitiva e volta a garantire una maggiore rappresentanza di genere. Leggi tutto »

Merlo (MAIE): “A Giugno presenti a Montevideo per mobilitazione contro chiusura e declassamento Consolato”
Dopo aver percorso le vie istituzionali – presentando interrogazioni in merito alle varie chiusure consolari- i parlamentari del MAIE- Movimento Associativo Italiani all’Estero , Ricardo Merlo, Claudio Zin e Mario Borghese hanno deciso di passare alla mobilitazione.
“Non lasceremo intentata alcuna strada – hanno dichiarato in una nota congiunta – per impedire il declassamento del Consolato di Montevideo a cancelleria consolare. Leggi tutto »

Roma, 22 Aprile 2014:- Oggi, Elisabetta Cassano neo coordinatrice del MAIE GIOVANI ITALIAha incontrato a Roma Celeste Viviani, attivista di Azione Politica Giovani  Buenos Aires.
Si è trattato di un incontro tra due giovani donne che hanno preso molto sul serio l’impegno politico, l’una Elisabetta Cassano, in corsa per le elezioni europee con la lista Io Cambio-MAIE, l’altra militante nel movimento politico justicialista in Argentina. Leggi tutto »

Roma, 15 Aprile 2014:- E’ stata nominata oggi, dal Presidente del MAIE, On. Ricardo Merlo, la coordinatrice del MAIE Giovani Italia.
Si tratta di Elisabetta Cassano, dottoressa in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, con un’esperienza lavorativa interessante nonostante la sua giovane età (26 anni). Dopo una brillante carriera universitaria (laurea cum laude alla LUISS Guido Carli) ha lavorato presso il  Ministero degli Affari Esteri, l’IFAD, oltre ad aver una militanza nel MOVIMENTO ASSOCIATIVO fin dal 2008, (ha partecipato come delegata MAIE alla Conferenza Mondiale dei Giovani italiani nel mondo, nel dicembre 2008; e  all’organizzazione e  coordinamento della task force di volontari per il controllo delle operazioni elettorali nel 2008 e nel 2013.)
Leggi tutto »

…triste immagine degli italiani all’estero!

7 Aprile- E’ partita ieri la corsa per le elezioni europee, in Italia, con la presentazione dei simboli presso il Ministero dell’Interno, e  dobbiamo registrare  un fenomeno che caratterizza fortemente questa prossima competizione elettorale.  Oltre ai partiti tradizionali, si registra infatti da un lato la forte presenza di liste anti euro e anti Europa, dall’altro il dilagare di liste e simboli o gruppi di simboli che quando non rasentano il ridicolo, lasciano però nel cittadino uno smarrimento, a volte un senso di vergogna e la consapevolezza che non c’è mai un limite al peggio. Leggi tutto »

Invece di perdere tempo a polemizzare col MAIE, incazzatevi con quello che si sta dimostrando il peggior governo per gli italiani nel mondo. GIAN LUIGI FERRETTI (Coordinatore MAIE Europa) -
Quando mio figlio aveva 5 anni giocò la sua prima partita a calcio. S’impossessò subito della palla e partì sparato verso la porta fino a spiazzare il portiere e segnare il primo gol della sua vita incurante di noi genitori che ci sbracciavamo ed urlavamo “Dall’altra parte! Dall’altra parte!”. Si perché fu un autogol quello che segnò il bambino.

Questo episodio mi è venuto in mente leggendo il comunicato degli eletti all’estero del PD e mi è venuta la voglia di urlare loro “Dall’altra parte! Dall’altra parte!” anche se l’autogol ormai era fatto. Leggi tutto »

Pur vedendo non vedono, e pur udendo non odono e non comprendono” (Mt. 13,13) 

Molto interessante il comunicato stampa dei deputati PD eletti all’estero sul passaggio del MAIE all’opposizione. In esso i deputati PD eletti all’estero insistono nel rifiutare la proposta del MAIE di costituire un unico gruppo parlamentare degli eletti all’estero. Lo fanno con tre argomenti (che mi fanno tanto venire in mente un passo del Vangelo – Mt 13,13), con una loro proposta, che conferma quanto fallimentare sia la strategia di obbedire al partito nella speranza che gli italiani nel mondo diventino un interesse della segreteria partitica, e con una provocazione.

Il primo argomento invocato dai deputati PD è la “democrazia”. Nel comunicato si legge: “i voti agli elettori all’estero sono stati chiesti da liste e candidati in competizione politica tra loro e quindi sarebbe poco comprensibile da un punto di vista democratico che all’indomani delle elezioni gli antagonisti del giorno prima diventino i parenti del giorno dopo”. Leggi tutto »

Roma, 19 Marzo 2014:- Questa settimana verrà depositato l’emendamento 5-bis, a prima firma del Sentore Karl Zeller Presidente del Gruppo Per le Autonomie (SVP) e del Senatore Caludio Zin (MAIE) Vicepresidente, alla proposta di modifica del Regolamento del Senato, elaborata dai relatori F inocchia ro, Bruno e Calderoli.
Facendo seguito all’invito del Presidente della Giunta per il Regolamento a procedere rapidamente alla predisposizione degli emendamenti al testo di modifica del Regolamento del Senato, il Senatore Zin (MAIE) ha presentato in questi giorni un emendamento che permetterebbe al Consiglio di Presidenza del Senato di autorizzare la costituzione di un unico Gruppo parlamentare di Senatori eletti all’estero, purché composto da almeno cinque membri, che rappresenti uno o più partiti o movimenti politici, che abbiano presentato alle elezioni del Senato nel collegio estero propri candidati, anche in liste, conseguendo l’elezione di Senatori. Leggi tutto »

  

Roma, 25 feb 2014 – Poco fa, nelle dichiarazioni di voto, in diretta tv, il Presidente del MAIE, ha ricordato al neo premier l’importanza degli italiani all’estero, di una collettività che rappresenta un’opportunità commerciale ed economica per l’Italia, una comunità che sente forte il senso di appartenenza alla nazione.

Nel suo intervento l’on. Merlo ha usato le parole di un italiano che vive con orgoglio e amore la sua identità.

Di seguito il testo completo
Leggi tutto »

Santo Domingo, 13 feb 2014 – Ricky Filosa, coordinatore del MAIE in Centro America, in un video messaggio ricorda ai connazionali residenti nella Repubblica Dominicana che martedì 18 febbraio si terrà a Santo Domingo, davanti all’ambasciata d’Italia, una manifestazione organizzata e promossa proprio dal Movimento Associativo Italiani all’Estero, per protestare contro la chiusura della nostra sede diplomatica, che la Farnesina ha deciso di chiudere entro il 2014.
Leggi tutto »

Roma, 22 gennaio 2014:- Da tempo il Movimento Associativo Italiani all’Estero sta denunciando la scelta del MAE di chiudere diverse sedi diplomatiche, scelta che sta mettendo in allarme i connazionali residenti all’estero colpiti da questi provvedimenti.

Tra le chiusure previste c’è anche quella dello Sportello Consolare di Manchester, in merito alla quale così ha commentato  il coordinatore MAIE di Londra, Luigi Billè: “E’ incredibile che si pensi di chiudere lo Sportello Consolare della città di Manchester dove risiedono circa 60 mila connazionali. L’area di Manchester è quella, dopo Londra, di maggiore accoglienza della nuova emigrazione. Non si può pensare che una scelta del genere possa essere supinamente accettata dai  nostri connazionali. Il MAIE darà battaglia per impedirla ”. Leggi tutto »

Merlo, Zin, Borghese (MAIE) “Follia chiudere sedi diplomatico-consolari a Montevideo e Santo Domingo” e presentano interrogazione al Ministro degli Affari Esteri contro la chiusure.
   
Roma, 16 gennaio 2014:-L’on. Ricardo Merlo insieme all’ On. Borghese  hanno presentato oggi, come aveva preannunciato nei giorni scorsi, un’interrogazione al Ministro degli Affari Esteri sulla vicenda della chiusura delle sedi diplomatiche di Santo Domingo e di Montevideo.
“Si tratta di decisioni assurde che pregiudicano il diritto dei nostri connazionali a servizi fondamentali. “ ha dichiarato il presidente del MAIE. Leggi tutto »

Il Governo ha posto la fiducia alla Camera  sul disegno di legge di stabilità e quindi gli emendamenti  presentati dai deputati eletti all’estero non sono stati presi in considerazione. È strano che l’on. Porta, presidente del Comitato per gli italiani all’estero della Camera, taccia su questo punto.
Strano perché pochi giorni fa, lo stesso  Porta aveva annunciato con grande pompa i risultati di una riunione del Comitato da lui convocata, in cui alcuni eletti all’estero alla Camera avevano deciso di sottoscrivere degli emendamenti a favore delle nostre comunità. “Un fatto storico”, “una risp osta a c hi ci chiede di lavorare assieme come eletti all’estero, di unirci”.

A che è servito? La realtà ha dimostrato un’altra volta il suo torto. Porta continua a confondere il “riunirsi” con “unirsi”. Nessuno discute l’importanza istituzionale di un Comitato per gli Italiani all’estero, che si riunisce periodicamente a discutere le problematiche delle nostre collettività all’estero. Leggi tutto »

Buenos Aires, 18 Dicembre 2013:- Oggi, mercoledì 18 dicembre, nel salone dell’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires avrà luogo la cerimonia di consegna del “Premio L’Italiano all’eccellenza dell’italianità” a personalità di origine italiana che si sono particolarmente distinte in Argentina. Il principale premiato sarà Papa Francesco, che naturalmente non sarà presente, ed ha delegato un suo rappresentante a ritirare il riconoscimento. I tre parlamentari del MOVIMENTO ASSOCIATIVO ITALIANI ALL’ESTERO, Ricardo Merlo, Claudio Zin e Mario Borghese hanno voluto complimentarsi con gli ideatori di questa iniziativa inviando un personale messaggio di saluto (in calce). Leggi tutto »

Buenos Aires, 10 dicembre 2013: – Problematiche delle collettività, funzionamento delle agenzie consolari e azioni per impedire  le chiusure. Questi i temi al centro degli incontri fra l’on. Ricardo Merlo, il sen. Claudio Zin e gli agenti consolari di Lomas de Zamora e Moron (P.cia Bs As).
Lo scorso venerdi 6 dicembre, accompagnati dal  Consigliere del CGIE Gerardo Pinto, il presidente del MAIE ON. Merlo e il vicepresidente MAIE Argentina sen. Claudio Zin hanno visitato l’agenzia  di Lomas de Zamora e incontrato la dott.ssa. Cardurani Meloni con i coordinatori  MAIE Ortega e Mosetto. Poi nella stessa giornata, si sono recati a  Moron  dove hanno incontrato  l’agente consolare  dott. Roberto Vagni  insieme ai coordinatori locali, Stella Occhiatto, Antonio Pontoriero e Josè Coppola.
“Il contatto diretto con gli Agenti consolari è stato fondamentale per avere un rappo rto sulle problematicità della collettività italiana residente nel territorio della provincia di Buenos Aires-  ha dichiarato il Presidente Merlo. Parliamo di circa 100 mila connazionali che oggi ricevono servizi  da queste due sedi; cittadini italiani che si troverebbero  in grave difficoltà se dovessero rivolgersi al consolato generale di Buenos Aires, che già non riesce a smaltire facilmente l’enorme numero di pratiche amministrative ordinarie. Dobbiamo lottare e opporci a tutte le chiusure di sedi consolari programmate dal governo.” Leggi tutto »

Cordoba, 2 dic 2013 – Cresce l’offerta formativa in Argentina, e nella citta’ di Cordoba in particolare, per quanto riguarda i titoli di studio riconosciuti in Italia. Oltre alla Dante Alighieri, gia’ riconosciuta dal nostro Ministero degli Affari Esteri per i titoli di Scuola Secondaria di secondo grado (Liceo linguistico), anche la Link Campus University di Roma in questi giorni ha aperto ufficialmente i suoi corsi aperti agli studenti argentini.
Leggi tutto »

Londra, 28 ott 2013 – “Nessun partito è in grado di radunare così tanta gente un sabato pomeriggio a Londra (ma neppure in altri luoghi d’Europa) per discutere di politica per gli italiani nel mondo” – dichiara il Coordinatore del MAIE Europa, Gian Luigi Ferretti:”A dire la verità gli altri non ci provano nemmeno. Finite le elezioni vanno in letargo e si risvegliano solo alla vigilia di quelle successive”.

Nella Casa d’Italia S. Vincenzo Pallotti al 136 di Clerkenwell Road il MAIE Europa ha tenuto il suo Terzo Congresso in un anno di vita. A presiedere, oltre a Ferretti,  l’On. Ricardo Merlo, l’On. Mario Borghese e l’Arch. Luigi Billè, Coordinatore del MAIE in Gran Bretagna nonché Vice Coordinatore europeo.

Leggi tutto »

Roma, 16 ott 2013 – L’on. Ricardo Merlo, Presidente del MAIE,  ha ricevuto nel pomeriggio di  giovedì  10 ottobre, a Montecitorio il presidente della Camera dei Deputati della Repubblica Orientale dell’Uruguay, on. German Cardoso, in visita istituzionale a Roma nell’ambito degli incontri programmatici dell’UIP.

Nell’incontro, Ricardo Merlo e German Cardoso hanno scambiato opinioni sulle eccellenti relazioni bilaterali tra l’Italia e  l’Uruguay negli ambiti politici, diplomatici, commerciali  e di cooperazione.

Inoltre, hanno ricordato gli storici legami di amicizia che legano Italia e Uruguay e l’importante ruolo sociale, culturale ed economico svolto dalla comunità italiana presente nel paese sudamericano:  nella circoscrizione consolare di Montevideo i connazionali residenti sono arrivati a oltre 107.000. Leggi tutto »

L’on. Ricardo Merlo chiede interventi urgenti su abolizione IMU, pensioni, Consolati, scuole, Made in Italy e cita Bergoglio: “Umiltà indispensabile per chi fa politica”

Roma, 2 ottobre 2013:- Oggi e’ stato il giorno in cui il premier Letta si è presentato alle Camere per chiedere la fiducia al suo Governo. Alla Camera dei Deputati il MAIE, rappresentato dal suo presidente on. Ricardo Merlo, ha fatto sentire la voce degli italiani all’estero chiedendo, prima di manifestare la dichiarazione di voto più attenzione verso i connazionali che vivono all’estero, una politica seria a sostegno di tutto il Sistema Italia.

Nel suo intervento, l’on. Merlo ha innanzitutto parlato della necessità di portare a compimento le riforme necessarie al rilancio del Paese : riforme politico-istituzionali, per dare stabilità ai mercati nazionali ed internazionali; una riforma economica, per avviare al più presto un percorso di crescita e sviluppo nazionale e, anche,  una serena riforma  della giustizia che  chiuda lo scontro permanente tra politica e magistratura, che assicuri definitivamente equilibrio tra  autonomia dei giudici e governabilità.
Leggi tutto »

Istituito Comitato Organizzatore del 1° Congresso continentale Giovani MAIE Sudamerica

Roma, 4 settembre 2013 – Il 31 Agosto scorso, in occasione del III Congresso continentale del MAIE Sudamerica,  si è svolta anche l’Assemblea dei  Giovani del MAIE che ha votato per il rinnovo delle cariche della Commissione MAIE Giovani Argentina.

Attivo, dinamico e impegnato alla promozione e allo sviluppo del MAIE e delle associazioni Italiane in tutta la costa Atlantica Argentina,  Marcello Carrara, giovane giornalista di Mar del Plata ed ex candidato alle elezioni politiche 2013, è stato eletto coordinatore MAIE Giovani Argentina.

Carrara ha ringraziato i presenti per la fiducia e ha richiesto la massima partecipazione da parte di tutti al fine di interpretare al meglio il suo mandato. “Lavoreremo per trovare un nuovo modo di comunicare con i giovani ed il territorio – ha dichiarato in una nota – facendo riscoprire alle nuove generazioni il senso di appartenenza e di comunità, che costituisce al tempo stesso il nostro background culturale comune e la prospettiva entro la quale promuovere l’impegno politico a favore del nostro paese, l’Italia.” Leggi tutto »

Roma, 3 settembre 2013 – Si è tenuto a Buenos Aires, sabato 31 agosto 2013, presso il Circolo Ricreativo La Trevisana, il III° Congresso continentale MAIE SUDAMERICA con la partecipazione di più di un centinaio di delegati, dirigenti e militanti del Movimento Associativo provenienti da tutto il continente.

Il dibattito che ha caratterizzato il Congresso si è sviluppato a partire dalla valutazione del  risultato delle ultime elezioni politiche, che per il presidente, on. Ricardo Merlo, è stato  “eccellente ” e che segna “l’inizio di una nuova stagione del Movimento Associativo.”  Parole con le quali il Presidente ha preannunciato la nuova sfida politica del MAIE: ”Da oggi entriamo in  una nuova fase politica per costruire, insieme  ad altri amici, il MAIE anche in Italia.”

I lavori del Congresso si sono aperti con la relazione del Presidente MAIE Argentina, Mariano Gazzola, che ha ringraziato i presenti sottolineando che la vittoria alle elezioni politiche  è stata possibile grazie all’unità del Movimento Associativo che è “strutturato, serio, responsabile, presente nella nostra comunità e  vicino alla nostra gente” ribadendo che il lavoro però non è finito perché l’obiettivo adesso  è “vincere le elezioni dei Comites e del Cgie”.
Leggi tutto »

Mariano Gazzola  annuncia il III° CONGRESSO MAIE SUDAMERICA a Buenos Aires. Romanello: “Attesi più di 80 delegati da tutto il Sudamerica”.  Molossi :”Rappresentanza ed elezioni Comites e CGIE temi caldi di questo congresso”

Buenos Aires, 27 agosto 2013:- Il III° Congresso MAIE Sudamerica si terrà a Buenos Aires, sabato 31 agosto 2013, alle 9:30 nel salone dell’ Associazione “La Trevisana”, (via Diputado Benedetti 190, alt. Rivadavia 8.400). Ad annunciarlo sono Mariano Gazzola (Coordinatore MAIE Argentina) e Dario Signorini (Coordinatore MAIE Buenos Aires).
“Al Congresso – secondo Marcello Romanello, giornalista e Coordinatore del MAIE della regione Cuyo (Mendoza, San Juan e San Luis) – parteciperanno più di 80 delegati da tutta l’Argentina oltre ad una nutrita delegazione di coordinatori e militanti da Uruguay, Brasile, Perú, Venezuela, Paraguay e Colombia.”

Leggi tutto »

Roma, 24 Lug 2013 – L’agenda romana dell’on. Mario Borghese, la scorsa settimana (17-18-19 luglio), ha previsto tre importanti incontri con i diplomatici Oscar Godoy Arcaya,  Ambasciatore del Cile in Italia, Eduardo Delgado Bermúdez, Ambasciatore di Cuba presso la Santa Sede e Alfredo Arosemena Ferreyros, Ambasciatore del Perù in Italia.

Il giovane deputato del MAIE ha reso noto che è sua intenzione incontrare nei prossimi mesi tutti gli Ambasciatori dei Paesi latinoamericani e caraibici accreditati in Italia e presso la Santa Sede allo scopo di approfondire la conoscenza delle opportunità culturali ed economico – commerciali di questi Paesi ed avviare rapporti di cooperazione tra Italia e partner latinoamericani. Leggi tutto »

  Intervento di Mariano R Gazzola – presidente MAIE Argentina  Marcelo Romanello – segretario MAIE Argentina

Due sono i temi che preoccupano la comunità italiana d’Argentina:  il trasferimento del Monumento di Cristoforo Colombo a Mar del Plata, e la cosiddetta “pesificación asimmetrica”, che toglie ai nostri anziani circa il 50% del potere d’acquisto delle pensioni italiane.

La vicenda del Monumento, un’ opera costruita con il sacrificio di tantissimi italiani che raccolsero i fondi per realizzarla e poi la donarono allo Stato Argentino, ci ferisce profondamente, perché  la decisione del Governo Argentino non tiene conto né della storia né dei sentimenti di una comunità che tanto ha dato e continua a dare alla nazione argentina.

Più delicato ancora il tema della “pesificación”, anche qui si tratta di una decisione del Governo Argentino, decisione sovrana sì, che colpisce circa 33.000 famiglie italo-argentine, che vedono diminuire il potere d’acquisto della pensione dei loro anziani.

Cercare di far capire al governo Argentino che sono decisioni sbagliate, senza negare certo il diritto che il Governo ha di prendere decisioni in entrambi questi ambiti – culturale ed economico- è una battaglia che il MAIE  sta portando avanti da tempo. Le dichiarazioni sia dei nostri parlamentari che dei nostri dirigenti sono state chiare e non lasciano dubbi sulla posizione del MAIE a difesa della nostra gente.

Su questi due temi, noi del MAIE ci sentiamo sostenuti dai nostri connazionali ma al contempo sentiamo l’assenza del sostegno delle altre forze politiche, sopratutto della sinistra, che teoricamente sarebbe legata ai patronati e alla “lotta per la giustizia sociale”, ma in questo caso tace, è assente, guarda da un’altra parte… Leggi tutto »

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x